Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Opinioni Società Paghiamo i greci

Opinioni

Paghiamo i greci

orioles-riccardo-web2di Riccardo Orioles - 24 agosto 2012
Scusate. Non è colpa mia. Il fatto è che il governo greco, che come sapete ha qualche piccolo problema di liquidità, ha cominciato a riscuotere da noi europei i crediti arretrati, e accidenti ha cominciato proprio con me. Ieri mi è arrivata una raccomandata da Atene, con tanto di bollo governativo, che mi avvertiva che a partire dal 24 c.m. sono formalmente diffidato dall’utilizzare senza autorizzazione tutti i prodotti greci soggetti a copyright, fra cui (v.sent.Trib Mileto 24 Boedr. 697 Olimp.) l’alfabeto.

Sono andato subito dall’avvocato, ma in effetti dalle ricerche risulta che l’alfabeto l’hanno inventato proprio loro. Finora ce l’hanno lasciato usare gratis per amicizia, ma ora – dicono – non se lo possono permettere più. Perciò da oggi l’uso dell’alfabeto costa 0,25 centesimi a consonante e 0,5 centesimi a vocale; escluse la “h” e la “j”, che ammettono non essere di proprietà loro.

Per venirci incontro, comunque, fino al 5 settembre a pagamento saranno solo le prime quattro lettere (alfa, beta, gamma, delta), ed ecco perché le mie cartoline magari vi possono sembrare un po’ ostrogote: è che non ho i soldi per pagare i greci, e figuriamoci che cosa succederà dopo il 5. Come faremo a scriverci fra di noi? E internet, e il New York Times, e Scalfari, e le interviste alla Merkel e quelle a Draghi?

Mah. D’altra parte, quel che è giusto è giusto. Mica possiamo metterci tutti a fare i pirati dell’alfabeto o dei film o della musica, fregandocene del copyright: la proprietà intellettuale si paga. Spero solo di non ricevere qualche altra raccomandata del genere da qualche governo indiano o arabo per via delle cifre che usiamo (finora gratis), specialmente lo zero. Speriamo che non ci abbiano pensato.

Fonte: www.isiciliani.it

Tratto da:
ilfattoquotidiano.it

 

Le recensioni di AntimafiaDuemila

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa