Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Opinioni Attualità Ciao Luciana, ci hai insegnato il coraggio

Opinioni

Ciao Luciana, ci hai insegnato il coraggio

alpi luciano e bianca berlinguer c imagoeconomicadi Fabrizio Feo
Luciana Alpi, la mamma di Ilaria se ne è andata questa sera... Animo mai piegato, ha chiesto fino all'ultimo verità e giustizia: andando avanti nonostante un dolore indicibile, la sofferenza per quel colpo terribile, inferto il 20 marzo del 1994, il giorno dell'agguato di Mogadiscio, a lei e a Giorgio, il papà di Ilaria, scomparso otto anni fa. In questi 24 anni le indagini, quando hanno camminato, hanno percorso una strada piena di cortine fumogene e carte false. E nonostante questo ha tirato dritto Luciana, nonostante silenzi, lentezze, risposte che non arrivavano, ma anche ostacoli, indifferenze che non si aspettava, parole di circostanza e anche bugie ed offese. Si, anche quelle. Alla fine il suo fisico ha ceduto. Ora non ci si può fermare. Non ci si puo fermare nel nome di Ilaria e ora anche di Luciana e Giorgio che ci hanno insegnato il coraggio di andare avanti pur nel dolore per un una perdita immensa. Non ci si può fermare se si è consapevoli che l'assassinio di Ilaria e Miran sono stati insieme una dichiarazione di guerra al diritto dei popoli di non morire di veleni trafficati illegalmente e, al tempo stesso, al diritto dovere dei giornalisti di informare e, così, di difendere la collettività.
Se è vero che esistono una verità giudiziaria ed una storica, non si può ripiegare sulla seconda: non si può accettare di accontentarsi, quando la verità giudiziaria non è stata cercata compiutamente, o è stata negata, allontanata. Non ci si può arrendere. Ilaria non lo avrebbe fatto, Luciana non lo ha fatto, nonostante le forze, la salute, le sfuggissero. Fino all'ultimo, finchè ha avuto un soffio di voce.
Ciao Luciana, ci hai insegnato mille cose, e mille volte il coraggio, ci hai mostrato che nella ricerca della verità non c'è sosta, nemmeno quella che impone la fine della vita. Il tuo Spirito continua a soffiare, nel cuore di mille altri. E al Tg3, stanne certa Luciana, c’è chi non ha nessuna intenzione di arrendersi.



Tratto da: facebook.com/fffabriziofeo

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

E' morta Luciana Alpi, la mamma di Ilaria

A Luciana Alpi l’abbraccio a distanza di Paola e Claudio Regeni

Le recensioni di AntimafiaDuemila

MAFFIA & CO.

MAFFIA & CO.

by Andrea Leccese

Mafia è la parola italiana più famosa al...

IL VOTO DI SCAMBIO POLITICO-MAFIOSO

IL VOTO DI SCAMBIO POLITICO-MAFIOSO

by Mario Michele Giarrusso, Andrea Leccese

''La norma sul voto di scambio politico-mafioso nasce...


UNA SPECIE DI VENTO

UNA SPECIE DI VENTO

by Marco Archetti

Una storia che è un canto di vita:...

THE TIME IS NOW

THE TIME IS NOW

edited by David Bidussa

Quanta sete di giustizia, quanta carica vitale, quanta...


I DIARI DI FALCONE

I DIARI DI FALCONE

by Edoardo Montolli

Le agende di Giovanni Falcone entrarono e uscirono...

LA VERITA' DEL FREDDO

LA VERITA' DEL FREDDO

by Raffaella Fanelli

Raffaella Fanelli intervista Maurizio Abbatino- La banda della...


NON LASCIAMOLI SOLI

NON LASCIAMOLI SOLI

by Francesco Viviano, Alessandra Ziniti

Quello che l’Italia e l’Europa non vogliono sentire...

OMBRE NERE

OMBRE NERE

by Giuseppe Lo Bianco , Sandra Rizza

Domenica 6 gennaio 1980. Un giovane dagli occhi...


Libri in primo piano

avanti mafiaSaverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





Ncollusi homeino Di Matteo
e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia



quarantanni-di-mafia-aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa



il ritorno del principe homeSaverio Lodato
Roberto Scarpinato


IL RITORNO DEL PRINCIPE
La criminalità dei potenti
in Italia