Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News Giustizia Caos Procure: Davigo resta nella disciplinare che giudicherà Palamara

Mafie News

Caos Procure: Davigo resta nella disciplinare che giudicherà Palamara

Respinta l'istanza di ricusazione
di AMDuemila
La sezione disciplinare del Consiglio superiore della magistratura ha respinto l'istanza di ricusazione a Piercamillo Davigo presentata dalla difesa di Luca Palamara, pm romano sospeso sotto inchiesta a Perugia per corruzione. Il consigliere Davigo sarà dunque componente del collegio che giudicherà Palamara. Il rigetto è avvenuto da parte del collegio presieduto dal presidente supplente Emanuele Basile, laico della Lega. La difesa di Palamara aveva ricusato Davigo perché è stato citato come testimone, e pertanto non poteva essere teste e giudice nello stesso processo.
In particolare il difensore di Palamara Stefano Guizzi aveva sostenuto che Davigo dovesse essere sentito perché insieme al consigliere Sebastiano Ardita è a conoscenza delle vicende dell’esposto del pm romano Stefano Fava nei confronti di Giuseppe Pignatone relative alla sua mancata astensione nel procedimento penale a carico dell’avvocato Amara a causa dei rapporti del legale con il fratello dell’ex Procuratore di Roma Roberto Pignatone.
Il procedimento avrà luogo a parte dal 15 settembre: da quella data comincia la serie di udienze che per ora sono fissate fino al 17 dicembre.
La Sezione disciplinare ha bocciato anche un’altra istanza di Palamara dichiarando manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale sollevata dalla sua difesa con riferimento alla mancata previsione che sull’istanza di ricusazione decidano le sezioni unite della Cassazione. Nei giorni scorsi a Palazzo dei Marescialli ha avuto inizio il "processo interno” davanti alla sezione disciplinare del Csm, che vede incolpati oltre a Palamara il parlamentare e magistrato in aspettativa, Cosimo Ferri, e gli altri cinque ex membri del Csm coinvolti nell'inchiesta di Perugia che ha scoperchiato il cosiddetto “sistema delle correnti” nella magistratura.

Foto © Imagoeconomica

Le recensioni di AntimafiaDuemila

DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa