Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News Giustizia Caso Saguto: Csm aggrava sanzione per giudice Chiaramonte

Mafie News

Caso Saguto: Csm aggrava sanzione per giudice Chiaramonte

Inflitti tre mesi di perdita di anzianità
di AMDuemila
Questa mattina la Commissione disciplinare del Csm ha aggravato la condanna a uno dei magistrati coinvolto nel caso che investì la Sezione delle misure di prevenzione del tribunale di Palermo quando era guidata da Silvana Saguto, che venne poi radiata dall'ordine giudiziario. E ha inflitto tre mesi di perdita di anzianità al giudice Lorenzo Chiaramonte, in precedenza condannato alla censura. Una sentenza che era stata annullata dalle Sezioni unite civili della Cassazione. La condanna riguarda uno solo dei cinque illeciti contestati a Chiaramonte (per gli altri è stato assolto), oggi giudice al tribunale di Marsala.
A carico di Chiaramonte, all'epoca dei fatti contestati giudice del Tribunale di Palermo e giudice delegato delle procedure di prevenzione, il sostituito pg della Cassazione Mario Fresa, nel corso della requisitoria, aveva chiesto la perdita di anzianità di 6 mesi, a fronte della censura precedentemente inflitta dalla Sezione disciplinare. Quella di oggi è stata infatti un'udienza di annullamento con rinvio della precedente sentenza, da parte delle sezioni unite civili della Cassazione. Il dispositivo è stato letto dal presidente della Sezione disciplinare supplente, il consigliere laico in quota M5S Filippo Donati.

Foto © Imagoeconomica

Le recensioni di AntimafiaDuemila

ANCHE PER GIOCARE SERVONO LE REGOLE

ANCHE PER GIOCARE SERVONO LE REGOLE

by Gherardo Colombo

La grande avventura della Costituzione nel racconto dell'ex...

LA CASA DI PAOLO

LA CASA DI PAOLO

by Marco Lillo, Sara Loffredi

Lorenzo ha quindici anni, frequenta la seconda liceo...


DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa