Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News Cronaca Mafia: oltre 200 anni di carcere inflitti al clan Laudani

Mafie News

Mafia: oltre 200 anni di carcere inflitti al clan Laudani

di AMDuemila
Oltre duecento anni di carcere, con pene che vanno da quattro anni e otto mesi a 20 anni di reclusione. Si è concluso così il processo celebrato col rito abbreviato a 18 appartenenti del clan Laudani di Paternò. Ad emettere la sentenza è stato il Gup di Catania, Loredana Pezzino.
Tra i condannati vi è anche il capomafia, Salvatore Rapisarda, a cui è stata inflitta una pena a sei anni in continuazione del reato. Secondo l’accusa, dava ordini nonostante fosse detenuto in carcere. Secondo la pm Antonella Barrera, che ha rappresentato l’accusa in aula, ciò era possibile grazie al suo luogotenente, Alessandro Giuseppe Farina (condannato a 20 anni) che si avvaleva della collaborazione di sua moglie, Vanessa Mazzaglia (12 anni e un mese), di suo suocero, Antonino Mazzaglia (12 anni e un mese), e di suo nipote Emanuele Farina (13 anni).
L’operazione, denominata "En Plein 2", aveva portato, nel giugno 2018, all’esecuzione da parte dei carabinieri del comando provinciale di Catania e della compagnia di Paternò, di 19 ordinanze di custodia cautelare. Durante le indagini, coordinate dalla Dda di Catania e dal procuratore aggiunto Ignazio Fonzo, è stato confermato il ruolo di vertice del Rapisarda, nonostante la detenzione, che, sostiene l'accusa, aveva conferito l'incarico di responsabile ad interim per il territorio di Paternò al nipote Vincenzo Marano, condannato a 20 anni di reclusione, che gestiva le "piazze di spaccio" e la cassa comune della cosca assicurando il mantenimento degli associati detenuti.

Foto © Imagoeconomica

Le recensioni di AntimafiaDuemila

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...


PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa