Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News Cronaca Non regge l'accusa di mafia alla ''Black Axe'', assolti e scarcerati in quattro

Mafie News

Non regge l'accusa di mafia alla ''Black Axe'', assolti e scarcerati in quattro

di AMDuemila
Ieri sera la Corte d'Assise di Palermo ha assolto 4 nigeriani accusati a vario titolo di associazione mafiosa, sequestro di persona e violenza sessuale. Unico imputato condannato Chima Isoguzo, che ha avuto 11 anni. Gli assolti sono Osayande Ken, Abubakhar Muhammed, Erhonmosele Festus Pedro, ritenuto dall'accusa uno dei capi del clan, e Uwagboe Osahenagharu. Il procedimento nasce da un'operazione della polizia, coordinata dalla Dda di Palermo. Gli investigatori della squadra mobile scoprirono a Palermo un clan collegato alla Mafia nigeriana, la Black Axe, che aveva la gestione e il controllo di una serie di attività economiche illecite: dalla riscossione di crediti allo sfruttamento della prostituzione e al traffico di stupefacenti. Quattordici indagati furono processati in abbreviato e condannati a pene pesantissime. I 5 imputati di oggi sono stati processati col rito ordinario. La banda, che aveva il quartier generale nel quartiere storico di Ballarò e cellule anche in altre città italiane, era organizzata secondo una struttura verticistica basata su rigide regole fatte di "battesimi", riti di affiliazione dei membri e precisi ruoli all'interno del sodalizio simili a quelli di Cosa nostra. A svelare i meccanismi dell'associazione criminale, dopo il blitz, fu uno degli arrestati che ha scelto di collaborare con gli inquirenti.

Fonte: ANSA

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

by Mario José Cereghino, Giovanni Fasanella

L’inchiesta condotta dagli autori, basata su anni di...

L'AMORE NON BASTA

L'AMORE NON BASTA

by Luigi Ciotti

Don Luigi Ciotti parla di se stesso attraverso...


CRISI DI CIVILTA'

CRISI DI CIVILTA'

by Noam Chomsky, C. J. Polychroniou

Gli interventi del grande linguista sulla pandemia.«Il più...

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...


INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa