Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News Cronaca Strage Bologna: si infittisce il mistero, il Dna rinvenuto nella salma di Maria Fresu non è il suo

Mafie News

Strage Bologna: si infittisce il mistero, il Dna rinvenuto nella salma di Maria Fresu non è il suo

di AMDuemila
Paolo Bolognesi: “Non esiste 86esima vittima. Probabile che il giorno del riconoscimento dei corpi ci siano finiti i resti di altre vittime

L’alone di mistero che avvolge la strage della stazione di Bologna si infittisce ancora di più. Le analisi effettuate sulla salma della 24enne sarda Maria Fresu (in foto), l'unica vittima ufficialmente "disintegrata" dagli effetti della bomba, rivelano che il Dna contenuto nella piccola bara non è il suo. Lo ha stabilito la perizia ordinata dalla Corte d'Assise di Bologna nell'ambito del processo contro Gilberto Cavallini, accusato di aver concorso alla strage del 2 agosto 1980. L’esame è stato eseguito comparando il Dna della giovane (estrapolato da un lembo facciale e un osso della mano) con quello del fratello Bellino e la sorella Isabella. Già a inizio settembre scorso era emersa una novità dai risultati degli esami effettuati sulla salma della vittima: quelli rinvenuti al suo interno infatti erano resti di due persone, entrambe di sesso femminile. Oggi dunque con queste nuove risultanze c’è chi alimenta l’ipotesi di un’86esima vittima che potrebbe essere uno o una degli attentatori. Una possibilità che ricondurrebbe alla pista palestinese quale matrice dell’eccidio come sempre sostenuto dalla difesa del processo contro l’ex terrorista nero Cavallini. Sul punto però il presidente dell'associazione dei familiari delle vittime del 2 Agosto Paolo Bolognesi non è affatto d’accordo. Per Bolognesi “parlare di 86esima vittima è azzardato. Non esiste vittima ulteriore rispetto a quelle note. Il giorno della strage io c'ero - ha ricordato - e sono stato in obitorio per il riconoscimento dei miei familiari, c'era una confusione incredibile, niente di più facile che in quella bara ci siano finiti i resti di altre vittime". Ad ogni modo, ha sottolineato il presidente dell'associazione dei familiari delle vittime del 2 Agosto, "se anche quel Dna non è della Fresu non cambia nulla ai fini processuali". Ora per sapere a chi appartengono i resti bisognerebbe tornare a disseppellire le bare di tutte le vittime e fare Dna ad ognuno di esse. Un'operazione utopica impossibile da condurre. E il mistero permane.

ARTICOLI CORRELATI

Strage di Bologna. Dalla bara della giovane Maria Fresu rinvenuto il DNA di due donne

Strage di Bologna: è il giorno del ricordo

Strage di Bologna: un nuovo grido di verità e giustizia, 38 anni dopo

Strage Bologna: fuori dal processo la pista palestinese e il terrorista Carlos

Strage Bologna. Il perito Coppe: ''Non rifarei paragone con esplosivo sequestrato alla terrorista Frohlich''

Strage di Bologna, perizia rivela: ''Trovato l’interruttore''

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...

THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...


LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...

UN EROE BORGHESE

UN EROE BORGHESE

by Corrado Stajano

L'Italia degli anni settanta è l'Italia della loggia...


ECONOMIA DROGATA

ECONOMIA DROGATA

by Giorgio Malfatti di Monte Tretto

La criminalità organizzata dedita al narcotraffico ha portato...

GLI AGNELLI

GLI AGNELLI

by Antonio Parisi

Quando il conte Emanuele Cacherano di Bricherasio, insieme...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa