Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News Cronaca Fondi Lega, Cassazione: prescritta la truffa ma resta confisca da 49 milioni

Mafie News

Fondi Lega, Cassazione: prescritta la truffa ma resta confisca da 49 milioni

di AMDuemila
Annullate senza rinvio condanne a Bossi e Belsito

La Corte di Cassazione, conclusa la Camera di consiglio dalla durata di cinque ore ha deciso: il reato di truffa per l’ex tesoriere della Lega Francesco Belsito e per Umberto Bossi nell’ambito del processo sulla truffa ai danni dello Stato sui rimborsi elettorali è prescritto.
"L'impianto probatorio è privo di incertezze da non poter essere messo in discussione", aveva detto il sostituto procuratore generale della Cassazione, Marco Dall’Olio, al termine della quale aveva chiesto di confermare la sentenza della Corte d’Appello di Genova del 26 novembre scorso (condanna a 3 anni e 9 mesi all'ex tesoriere della Lega Francesco Belsito, e a un anno e 10 mesi per Umberto Bossi, ndr). Ma la Suprema Corte ha deciso diversamente.
Così è stata annullata senza rinvio per prescrizione la condanna per truffa nei confronti di entrambi. Mentre resta confermata la confisca diretta dei 49 milioni a carico della Lega come permangono ancora gli eventuali risarcimenti alle parti civili Camera e Senato. Diversamente cadono le confische per equivalente nei confronti di Bossi e Belsito.
Belsito resta responsabile di appropriazione indebita: per lui ci sarà la rideterminazione della pena in Appello.
Quanto ai tre ex revisori dei conti della Lega Nord, la Cassazione ha assolto Stefano Aldovisi dalla condanna a 4 mesi, mentre sono state confermate le condanne a 8 mesi per Diego Sanavio e Antonio Turci per indebita percezione.
Secondo l'accusa il partito aveva ottenuto rimborsi elettorali ai danni del Parlamento, tra il 2008 e il 2010, falsificando rendiconti e il bilancio.
"Sono anni che vanno avanti con questi 49 milioni, a me non cambia niente. Non mi cambia la vita", ha commentato il leader del partito e ministro dell'Interno, Matteo Salvini.

Foto © Imagoeconomica

Le recensioni di AntimafiaDuemila

GOTHA

GOTHA

by Claudio Cordova

Un'inchiesta che affonda le radici nella storia della...

A CASA NOSTRA

A CASA NOSTRA

by Danilo Guerretta, Monica Zornetta

"Parlare di mafia in Veneto? Ma se qui...


MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa