Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News Cronaca Processo P3: scatta la prescrizione per Marcello Dell’Utri

Mafie News

Processo P3: scatta la prescrizione per Marcello Dell’Utri

di AMDuemila
Il Tribunale di Roma ha disposto di non doversi procedere nei confronti del fondatore di Forza Italia

L’ex senatore Marcello Dell’Utri è stato prescritto dal processo sulla cosiddetta “loggia P3”. Un’associazione, secondo l'accusa, caratterizzata dalla segretezza degli scopi e con l'obiettivo di condizionare il funzionamento degli organi costituzionali e di rilevanza costituzionale, nonché apparati della pubblica amministrazione, di Stato ed enti locali.
Il Tribunale di Roma ha disposto di non doversi procedere nei confronti del fondatore di Forza Italia, accusato di violazione della Legge Anselmi sulle associazioni segrete e rinviato a giudizio il 28 maggio 2015. Le accuse si riferiscono ai rapporti intercorsi con l’imprenditore Flavio Carboni (condannato in primo grado a 6 anni e mezzo nel processo principale), per la parte dell’inchiesta che riguardava il business dell’eolico in Sardegna.
La posizione nei confronti dell’ex senatore, per il quale la Procura aveva chiesto l'assoluzione per i reati associativi e la prescrizione per l’accusa di corruzione, era stata stralciata a causa della sua latitanza in Libano dal processo nel quale in primo grado era stato condannato a sei anni e mezzo il faccendiere Carboni. In primo grado l’ex senatore di Forza Italia Denis Verdini era stato assolto dall’accusa di far parte dell’associazione, ma condannato a un anno e tre mesi per finanziamento illecito. A loro e ad altri imputati la pubblica accusa contestava il reato di associazione finalizzata a una serie di delitti come la corruzione, l'abuso d'ufficio, l'illecito finanziamento dei partiti, la violenza privata e la diffamazione.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

P3: un'associazione segreta che interferiva negli appalti pubblici

Processo P3: ''Fu associazione segreta'', condannato Flavio Carboni

Sotto processo Verdini e quella P3 che voleva condizionare il funzionamento degli organi costituzionali

P3: i pm chiedono il rinvio a giudizio per Dell'Utri, Verdini, Carboni e altri 17

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa