Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News Cronaca Belpietro condannato per diffamazione contro i pm del processo trattativa

Mafie News

Belpietro condannato per diffamazione contro i pm del processo trattativa

di AMDuemila
L'ex direttore di Libero, Maurizio Belpietro, e l'editrice del giornale sono stati condannati in sede civile per diffamazione a mezzo stampa nei confronti dei due magistrati Nino Di Matteo e Francesco Del Bene, pm del processo sulla "trattativa" Stato-mafia. A deciderlo è stato il giudice Andrea Gilotta del tribunale di Caltanissetta, il quale ha anche ordinato la pubblicazione del dispositivo della sentenza su Libero e su altri due quotidiani nazionali. Il giudizio trae origine da un articolo apparso sul quotidiano il 27 luglio 2012. Con il titolo "Morte al Quirinale. Napolitano: pm assassini" veniva data notizia della morte di Loris D'Ambrosio, consulente giuridico dell'ex presidente della Repubblica, il quale era stato intercettato mentre parlava al telefono con l'ex ministro Nicola Mancino. Belpietro, oltre a rivendicare un diritto di critica sull'operato dei due pm, ha sostenuto che il suo commento era basato su una dichiarazione dello stesso Capo dello Stato che al tempo aveva dichiarato: "Atroce è il mio rammarico per una campagna violenta e irresponsabile di insinuazioni e di escogitazioni ingiuriose cui (D'Ambrosio, ndr) era stato di recente pubblicamente esposto". Secondo il giudice questa affermazione si riferiva all'esposizione mediatica del consigliere e non a una relazione tra le indagini dei pm e la morte di D'Ambrosio. Da qui la condanna del giornalista. I due magistrati dovranno essere risarciti con 20 mila euro ciascuno.

Foto © Imagoeconomica

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa