Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News Cronaca Mafia: commutato ergastolo, boss Farinella scarcerato dopo 25 anni

Mafie News

Mafia: commutato ergastolo, boss Farinella scarcerato dopo 25 anni

di AMDuemila
E' stato applicato l'indulto a una delle sue condanne

Grazie a un ricalcolo della pena il boss mafioso Mico Farinella, 57 anni, eviterà l'ergastolo che gli era stato inflitto per la somma di alcune condanne e tornerà in libertà dopo quasi 25 anni di carcere. Il provvedimento della Corte d'assise d'appello di Palermo è stato confermato l'altro ieri dalla Cassazione. A riportare la notizia è stato il Giornale di Sicilia. Il boss delle Madonie, difeso dall'avvocato Valerio Vianello, lasciando il penitenziario di Voghera ha detto che non tornerà in Sicilia, se non occasionalmente. E' il figlio di Peppino Farinella, componente della commissione e a capo del clan di San Mauro Castelverde, morto il 5 settembre 2017 nel carcere di Parma. Mico Farinella era stato condannato per un omicidio, per associazione mafiosa ed estorsione. Per lui i primi guai con la giustizia cominciarono a 20 anni, quando a Palermo aggredì il titolare di un pub per una bottiglia di champagne non pagata.
Il legale del boss è riuscito a far valere un indulto, un periodo di tre anni che è stato detratto da una delle pene e che ha cambiato tutto. La Procura generale aveva fatto ricorso contro la scarcerazione decisa dai giudici della Corte d'assise Angelo Pellino, a latere Vittorio Anania. Il principio del "cumulo" prevede, nel nostro ordinamento, una pena massima di 30 anni; tranne quando s'incorre in due condanne a 24 anni. In questo caso la pena viene commutata nell'ergastolo. La difesa ha dimostrato che in una condanna del 2002 era stato applicato l'indulto, che aveva scontato la pena di tre anni, facendola scendere sotto il limite di 24.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa