Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News Cronaca Matthew Caruana Galizia finalista per RSF Press Freedom Awards

Mafie News

Matthew Caruana Galizia finalista per RSF Press Freedom Awards

caruana galizia matthew c shannon stapleton reutersa cura di “The Shift News”
Per l’Italia è stato nominato il cronista sotto scorta Paolo Borrometi

Reporters Without Borders (Reporters sans frontiers) ha annunciato oggi la lista dei premi per la libertà di stampa, tra cui Matthew Caruana Galizia (in foto) in una lista di 12 nominati.
Giornalisti, ONG e organizzazioni dei media di tutto il mondo sono stati nominati in tre categorie per gli RSF Press Freedom Awards per "Coraggio", "Impatto" e "Indipendenza" nel giornalismo. Un quarto premio, "Lo spirito di RSF", sarà presentato a un giornalista del Regno Unito per celebrare l'assegnazione dei premi a Londra, con una rosa di quattro candidati.
Matthew Caruana Galizia è stato selezionato per il premio RSF "Impatto" per il suo instancabile lavoro nell'anno passato alla ricerca della giustizia per l'assassinio di sua madre, la giornalista investigativa maltese Daphne Caruana Galizia che è stata assassinata con un'autobomba a pochi metri da casa sua un anno fa.
"Matthew è stato una forza trainante nel galvanizzare la comunità internazionale per agire sul caso di sua madre. Ha dovuto affrontare una significativa pressione, a mo’ di rappresaglia, per i suoi sforzi di chiedere conto alle autorità maltesi, compresa una causa per diffamazione perseguita dal primo ministro Joseph Muscat. Speriamo che questa nomina gli possa fornire un supporto morale per il suo importante lavoro", ha dichiarato a The Shift News il direttore dell’ufficio britannico di RSF Rebecca Vincent.
I candidati sono di 12 paesi e comprendono il giornalista investigativo italiano Paolo Borrometi, Swati Chaturvedi, un libero professionista indiano che si occupa di mob di social media e un reporter ghanese sotto copertura che ora vive nascosto dopo le sue rivelazioni sulla corruzione che hanno scosso il mondo del calcio africano.
Nel 2017 Matthew Caruana Galizia ha ricevuto il premio Pulitzer con il team del International Consortium of Investigative Journalists (ICIJ).
La prestigiosa cerimonia RSF Press Awards dell’8 Novembre si terrà presso la Getty Images Gallery di Londra. La cerimonia sarà presentata da Lindsey Hilsum, principale corrispondente internazionale di Channel 4 News.
I premi sono stati istituiti nel 1992, tra i precedenti vincitori vi sono il famoso dissidente cinese Liu Xiaobo, il blogger saudita Raif Badawi, la coraggiosa giornalista siriana Zaina Erhaim e il giornale turco Cumhuriyet.
"La shortlist di quest'anno riflette le sfide affrontate dai coraggiosi giornalisti di tutto il mondo. Tutti i candidati ai Premi della libertà di stampa combattono coraggiosamente contro quel sistema che preferirebbe che il giornalismo non esistesse, dai mob online alla criminalità organizzata e ai governi autoritari", ha affermato Christophe Deloire, Segretario generale dell'RSF.
I premi di quest'anno sono stati selezionati da una giuria internazionale di alto profilo, tra cui personaggi importanti come il premio Nobel per la pace Shirin Ebadi e l'attivista cinese Wu'er Kaixi - entrambi membri del consiglio emerito della RSF - e il presidente della RSF Pierre Haski.
Il comitato consultivo britannico di RSF - tra cui la leggenda di Fleet Street Eve Pollard, ex direttore della BBC News James Harding e Channel 4 NewsAnchor Jon Snow - ha selezionato il vincitore del premio speciale "Lo spirito di RSF".
"Riconoscere il grande giornalismo è importante, non da ultimo perché invia un messaggio di solidarietà, dimostrando che esiste una comunità internazionale che difenderà i media liberi indipendentemente da dove è minacciata o da chi", ha affermato Vincent.

Tratto da:theshiftnews.com

Foto © Shannon Stapleton/Reuters

ARTICOLI CORRELATI

Omicidio #Daphne, Caroline Muscat: ''L’odio contro di me non fermerà la verità''

Andrew Caruana Galizia: ''Dobbiamo conoscere tutta la verità sull'assassinio di mia madre''

#Daphne e il ''grande gioco''

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...

ECONOMIA DROGATA

ECONOMIA DROGATA

by Giorgio Malfatti di Monte Tretto

La criminalità organizzata dedita al narcotraffico ha portato...


GLI AGNELLI

GLI AGNELLI

by Antonio Parisi

Quando il conte Emanuele Cacherano di Bricherasio, insieme...

VITTORIO ARRIGONI

VITTORIO ARRIGONI

by Anna Maria Selini

Nei campi con i contadini e in mare...


IL GIOCO DI LOLLO

IL GIOCO DI LOLLO

by Federica Angeli

Una madre, una giornalista e una città, Ostia,...

MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by I.M.D.

Estorsioni, spaccio di droga, violenza e controllo totale...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa