Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News Cronaca Si insedia Morvillo

Mafie News

Si insedia Morvillo

morvillo alfredoProcura Trapani, arriva il procuratore, va via l'aggiunto Cartosio
di Rino Giacalone
L'insediamento è previsto per domani alle 11, quando Alfredo Morvillo dinanzi al presidente del Tribunale Andrea Genna prenderà possesso dell'ufficio di capo della Procura di Trapani. Dopo essere stato per otto anni capo della Procura di Termini Imerese, Morvillo, 67 anni , arriva a Trapani. Una nomina che si è inserita nella recente girandola di nomine. Morvillo succede a Marcello Viola con il quale aveva condiviso la corsa alla procura generale di Firenze, dove alla fine il Csm ha preferito nominare l'allora capo della procura trapanese. Il posto di procuratore a Termini Imerese verrà preso dall'attuale aggiunto della procura di Trapani, Ambrogio Cartosio che domani dopo l'insediamento di Morvillo partirà già per Termini Imerese dove si insedierà dopo domani, 10 agosto. Il neo procuratore di Trapani è il fratello di Francesca Morvillo, la moglie di Giovanni Falcone. Francesca Morvillo assieme al marito e a tre agenti di scorta, è morta nella strage mafiosa di Capaci del 23 maggio 1992. Alfredo e Francesca insieme avevano deciso di entrare in magistratura, seguendo così l'esempio del loro padre, Guido, per lungo tempo sostituto procuratore a Palermo. Il neo procuratore conosce bene la realtà trapanese per essere stato per diverso tempo, quando era procuratore aggiunto a Palermo, il coordinatore delle inchieste antimafia nel territorio trapanese. Ma si è anche occupato delle cosche mafiose di Palermo, coordinando le indagini che nel 2007 portarono la Polizia alla cattura dei latitanti Salvatore e Sandro Lo Piccolo. Alfredo Morvillo è entrato in magistratura nel 1978, è stato pretore a Corleone fino al 1981, poi gli incarichi all'interno del Tribunale di Palermo dove è rimasto fino al 1996, dapprima come gip e poi presidente di sezione. Nel 1991 è diventato sostituto procuratore della Procura distrettuale antimafia di Palermo, in questo periodo è stato pm nel processo contro l'ex numero due del Sisde Bruno Contrada. Nel 2000 è diventato procuratore aggiunto. Nel 2009 è diventato capo della Procura di Termini Imerese. Alfredo Morvillo assumerà la guida della Procura di Trapani in un periodo segnato da numerose indagini in corso, prima fra tutte quella legata alle ipotesi di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, reato contestato intanto agli equipaggi della nave Iuventa, appartenente alla Ong Jugend Rettet da alcuni giorni ferma sotto sequestro nella banchina Isolella di Trapani. Sulla sua scrivania finiranno anche altre indagini che restano coperte da segreto e super blindate e che riguardano la presenza in città di loggie massoniche segrete, o ancora aspetti relativi alla gestione dell'accoglienza degli immigrati. Poi ci sono i procedimenti che riguardano la pubblica amministrazione, e tra queste inchieste in corso pare esserci quella che tocca il sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Cartosio, prossimo procuratore a Termini Imerese, a Trapani è stato procuratore aggiunto a Trapani dal 2011, dove ha tra l'altro coordinato le inchieste sul fenomeno dell'abusivismo edilizio e quelle relative alle truffe nel mondo della formazione professionale.
Tratto da: alqmah.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

UNA STRAGE SEMPLICE

UNA STRAGE SEMPLICE

by Nando dalla Chiesa

Capaci. E la sua continuazione, via D'Amelio. Una...

LA MAFIA DIMENTICATA

LA MAFIA DIMENTICATA

by Umberto Santino

I caporioni della mafia stanno sotto la salvaguardia...


IL PATTO INFAME

IL PATTO INFAME

by Luigi Grimaldi

Napoli, la mattina del 27 aprile 1982 un...

CANI SENZA PADRONE

CANI SENZA PADRONE

by Carmelo Sardo

C'è stato un tempo in cui, nella Sicilia...


1992. SULLE STRADE DI FALCONE E BORSELLINO

1992. SULLE STRADE DI FALCONE E BORSELLINO

by Alex Corlazzoli

A pochi giorni dall’anniversario dell’attentato in via D’Amelio,...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


FUOCO CRIMINALE

FUOCO CRIMINALE

by Rossella Canadè

Una notte di novembre, a qualche chilometro da...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

Il pentito della trattativa e il potente PrincipeI...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano a trattare con la mafia


quarantanni-di-mafia-agg

Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


apalermo-homeLuciano Mirone

A PALERMO PER MORIRE
I cento giorni che condannarono
il generale Dalla Chiesa




la-mafia-non-lascia-tempo-homeGaspare Mutolo con Anna Vinci

LA MAFIA NON LASCIA TEMPO
Vivere, uccidere, morire, dentro a Cosa Nostra. Il braccio destro di Totò Riina si racconta