Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Mafie News

A fuoco l'auto della giornalista Dina Lauricella

lauricella dina scarantinoFoto
di AMDuemila

Una Renault Clio bruciata. E' quello che resta dell'auto della giornalista Dina Lauricella posteggiata davanti all'abitazione della cronista nella zona di Ponte Milvio a Roma. “Non sono in grado - ha dichiarato a caldo la Lauricella - di stabilire se si tratta di un messaggio intimidatorio. Non ho ricevuto di recente alcun segnale ma voglio capire di cosa si tratti. Per questo ho presentato una denuncia”. Certo è che l'inviata di “Servizio Pubblico”, co-autrice  del libro scritto assieme all'avv. Rosalba Di Gregorio “Dalla parte sbagliata”, ha lavorato da sempre su inchieste scottanti: una su tutte quella sul falso pentito Vincenzo Scarantino. Qualche anno fa le era stato chiesto dove nascesse il coraggio nel mestiere di giornalista. A quella domanda Dina Lauricella aveva risposto in maniera molto chiara di non vedere un nesso diretto tra professione giornalistica e coraggio. “La differenza la fanno i singoli e questo vale anche per chi si alza alle cinque e va in catena di montaggio”, aveva affermato.

Nella speranza che si faccia luce al più presto sulle dinamiche che hanno portato a questo vile atto l'abbraccio e la piena solidarietà a Dina Lauricella da tutta la redazione di Antimafia Duemila.