Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News Cronaca Bayty Baytik: Progetto “Alleniamoci2”

Mafie News

Bayty Baytik: Progetto “Alleniamoci2”

alleniamoci-21di Serena Fleres - 31 maggio 2012
La  nostra Associazione, da tempo, opera sul territorio Palermitano con giovani e meno giovani, attraverso la sensibilizzazione e la formazione, per promuovere negli  stessi la cultura della legalità e della partecipazione democratica.

L’Ass. Bayty Baytik ,infatti ,intende diffondere, divulgare e promuovere uno sport rispettoso della persona che sia veicolo di valori come l’accettazione dei propri limiti, il rispetto dell’altro e delle regole. Lo scopo è che i soggetti interessati possano essere protagonisti del cambiamento personale e sociale.  La nostra attenzione si è, da qualche tempo, accostata al  quartiere San Filippo Neri,  sito alla periferia nord della stessa città, in quanto presenta  un evidente disagio relazionale, con forte rischio di devianza. E’presente, inoltre,  un  divario tra la cultura delle istituzioni e la cultura della strada, con le varie forme di chiusura,  di auto- isolamento ed emarginazione. Inoltre, viste le difficoltà che si incontrano  nell’attuare i percorsi volti ad un'integrazione tra i ragazzi del quartiere e la società, causate  dalla diversità di valori e di linguaggi,  abbiamo preso  consapevolezza  della distanza tra i giovani e le Forze dell'ordine.
Ciò, spesso, è causato dal timore e dal pregiudizio.
Pertanto, la nostra Associazione, nell’anno 2010/2011 si è  impegnata in un percorso educativo  di gioco-sport, che ha coinvolto le scuole primarie G.Falcone, L.Sciascia, l’Arma Dei Carabinieri e il campione olimpionico  Rachid Berradi. L’iniziativa ideata e coordinata dalle rappresentati dell’associazione: Fabiola Giacone, Serena Fleres  Adele D’Asta e Benedetta Casamento, ha riscosso grande successo per  la capacità della formula educativa di avvicinare concretamente i più giovani ai temi della legalità attraverso il contatto diretto e informale con l’Arma e le altre Istituzioni. Nello specifico, abbiamo concentrato l’attenzione sul ruolo delle regole per la convivenza civile e la concretizzazione di questi concetti attraverso il gioco-sport. Protagonisti indiscussi sono stati i bambini e i carabinieri che si sono “allenati” insieme per diventare “Campioni delle Regole”.
L’idea progettuale prevista nel 2012, è volta a rafforzare e implementare le azioni  al fine di dare continuità  alle positività emerse nel corso della precedente edizione di “Alleniamoci”. Pertanto,in occasione della settimana della legalità, i ragazzi  del progetto Alleniamoci2 in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri e le istituzioni locali,  hanno aperto  le porte del quartiere, per dar luogo ad  una corsa su strada per le vie del  San Filippo Neri, portando con se “la fiaccola della legalità” in ricordo del ventennale della morte del Giudice G.Falcone e come simbolo dell’impegno mostrato, nell’accettazione delle regole durante il gioco-sport.

 La manifestazione si è svolta  in due momenti  importanti: il primo, partenza della fiaccola dallo stadio Vito Schifani (stadio delle Palme ), luogo in cui, l’eroe Vito Schifani, avrebbe dovuto correre i campionati regionali di atletica leggera. Secondo momento, consegna della fiaccola al quartiere Zen, presso I.C. Sciascia e partenza  della maratona con i bambini del progetto Alleniamoci2  che verranno  accompagnati  all’interno dello stesso  quartiere, lungo tutto il percorso su strada, per poi giungere insieme, a quel traguardo, che all’I.C. Falcone.
Giorno 28 Maggio, alle ore 10.30 si è svolto l’importantissimo evento finale che ha visto  premiati i ragazzi e i carabinieri protagonisti del progetto.
 Un momento importante perché ha sancito  l’alleanza costituita in questi mesi tra istituzioni e quartiere e che ha dimostrato che, come recita il motto scelto dai  nostri bambini “UNITI VINCEREMO”.
La manifestazione ha visto coinvolto tutto l’intero quartiere dell’insula 3 del San Filippo neri, genitori, bambini, docenti ed istituzioni hanno risposto al nostro appello di unione con l’unico scopo di dare un segnale alla Palermo che vuole cambiare e lo fa iniziando un percorso di collaborazione.
Come ha detto il procuratore aggiunto a Palermo Vittorio Teresi “ questo è il vero aspetto di quella che chiamerei  antimafia sociale”.


Palermo lì 31/05/2012
Vice Presidente
Dott.ssa Serena Fleres
 

Le recensioni di AntimafiaDuemila

ANCHE PER GIOCARE SERVONO LE REGOLE

ANCHE PER GIOCARE SERVONO LE REGOLE

by Gherardo Colombo

La grande avventura della Costituzione nel racconto dell'ex...

LA CASA DI PAOLO

LA CASA DI PAOLO

by Marco Lillo, Sara Loffredi

Lorenzo ha quindici anni, frequenta la seconda liceo...


DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa