Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Sostieni AntimafiaDuemila con Pay Pal

Back Sei qui: Home Mafie News Focus Eolico. Giudizio immediato per Arata e Nicastri. La procura: ''Evidente la prova delle mazzette''

Mafie News

Eolico. Giudizio immediato per Arata e Nicastri. La procura: ''Evidente la prova delle mazzette''

Il processo inizierà il prossimo 18 dicembre
di AMDuemila
L’ex consulente per l’energia di Matteo Salvini Paolo Arata e il figlio Francesco, arrestati lo scorso 12 giugno con l’accusa di intestazione fittizia, corruzione e autoriciclaggio, andranno direttamente a processo il prossimo 18 dicembre al tribunale di Palermo. Il sostituto procuratore Gianluca De Leo e il procuratore aggiunto Paolo Guido non hanno avuti dubbi, la prova delle mazzette “è evidente” e hanno chiesto e ottenuto dal giudice delle indagini preliminari Guglielmo Nicastro il giudizio immediato anche per Manlio Nicastri e suo padre, il “re” dell’eolico Vito, ritenuto un fincheggiatore superlatitante Matteo Messina Denaro. Vito Nicastri in particolare dopo il suo arresto aveva fatto nomi e cognomi raccontando il sistema delle mazzette messo in piedi da lui e dall’ex socio in affari Paolo Arata il quale, proprio qualche giorno fa, gli aveva dato del “bugiardo” durante un incidente probatorio ad alta tensione. Insieme agli imprenditori e ai corrispettivi figli, a giudizio vanno anche il dirigente dell’assessorato regionale Energia Alberto Tinnirello e il funzionario Giacomo Causarano che avrebbero intascato delle mazzette per liberalizzare i progetti ai quali teneva la ditta Arata-Nicastri.

ARTICOLI CORRELATI

Nicastri-Arata: nell'indagine della Dia i timori per un articolo di ''Alqamah''

Caso Arata, il ''re dell’eolico'' Nicastri collabora con i magistrati: altri due arresti

Report: il legame ''occulto'' tra Arata e Nicastri

È l'Arata che traccia il solco

Il premier Conte: ''Siri si dimetta''

Nicastri, il signore del vento

Mafia: chiesti 12 anni per 're dell'eolico' Nicastri

Le recensioni di AntimafiaDuemila

IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LE MAFIE NELL'ECONOMIA LEGALE

LE MAFIE NELL'ECONOMIA LEGALE

by Rocco Sciarrone, Luca Storti

Le mafie continuano a prosperare sia nelle zone...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

SALVATORE CANCEMI: RIINA MI FECE I NOMI DI...

SALVATORE CANCEMI: RIINA MI FECE I NOMI DI...

by Giorgio Bongiovanni

Le particolarità di questo libro 1. E’ la prima...


PIAZZA FONTANA. IL PROCESSO IMPOSSIBILE

PIAZZA FONTANA. IL PROCESSO IMPOSSIBILE

by Benedetta Tobagi

Il racconto rigoroso e appassionante del grande processo...

DEPISTATO

DEPISTATO

by Giuseppe Lo Bianco , Sandra Rizza

In queste pagine è raccontato il depistaggio di...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa