Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News Focus Messico, in manette il leader del cartello ''Los Zetas''

Mafie News

Messico, in manette il leader del cartello ''Los Zetas''

guizar maria jose c ansaSu di lui c’era una taglia da 5 milioni di dollari
di AMDuemila
Le forze della marina messicana hanno catturato il leader del cartello di narcotrafficanti conosciuti come “Los Zetas”, Jose Marea Guizar Valencia, alias "Z43", su cui pendeva una taglia degli Stati Uniti d’America da 5 milioni di dollari.
Il commissario per la sicurezza nazionale Renato Sales ha identificato il sospetto solo come "Jose Maria", ma un funzionario federale che ha chiesto di restare anonimo ha confermato il cognome di Guizar Valencia.
Sales ha riferito che Guizar Valencia, che aveva la doppia cittadinanza messicana e statunitense, è stato arrestato giovedì nel quartiere Roma di Città del Messico, noto per i suoi ristoranti e caffè.
Su di lui pendevano diversi mandati di cattura emessi dai giudici di entrambi i Paesi con accuse che vanno dal traffico di droga e armi all’associazione a delinquere, assassini e rapimenti. “Si ritiene che sia responsabile del traffico di droga dal Sud America agli Usa ed è uno dei principali fomentatori di violenza nel Messico sud-orientale” ha spiegato Sales.
Secondo il dipartimento di Stato americano Guizar ha ereditato il controllo dei "Los Zetas" dopo che nel 2012 venne ucciso il fondatore del cartello, Heriberto Lazcano, e l’arresto l’anno dopo del suo successore, Miguel Angel Trevino. Dal 2007 era l’uomo dei Los Zetas per far arrivare la coca colombiana negli Usa attraverso il Guatemala ed il Messico.
Oltre alla gestione del traffico di droga, il gruppo de “Los Zetas”, è anche responsabile di un numero incalcolabile di assassinii di civili guatemaltechi.

Foto © Ansa

Le recensioni di AntimafiaDuemila

GUERRA NUCLEARE

GUERRA NUCLEARE

by Manlio Dinucci

Sembra di vivere nel film "The day after"...

LE VERITA' NASCOSTE

LE VERITA' NASCOSTE

by Ernesto De Cristofaro

“È [...] maturo il tempo per raccogliere l’esigenza...


IL SUICIDATO

IL SUICIDATO

by Sara Favarò

Il suicidato è un libro intervista ad Angela...

IL BOSS

IL BOSS

by Antonella Beccaria, Giuliano Turone

Il 1974 fu un anno senza ritorno. Un...


IN NOME DEL FIGLIO

IN NOME DEL FIGLIO

by Jole Garuti

Il 6 agosto 1985 la mafia uccise a...

LA VERITÀ SUL PROCESSO ANDREOTTI

LA VERITÀ SUL PROCESSO ANDREOTTI

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

Giulio Andreotti è stato assolto dall’accusa di associazione...


IL LINGUAGGIO MAFIOSO

IL LINGUAGGIO MAFIOSO

by Giuseppe Paternostro

In che modo un'associazione che ha fatto del...

MORTE DEI PASCHI

MORTE DEI PASCHI

by Franco Fracassi, Elio Lannutti

La vicenda che ruota intorno al Monte dei...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia



quarantanni-di-mafia-agg
Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


il ritorno del principe homeSaverio Lodato
Roberto Scarpinato


IL RITORNO DEL PRINCIPE
La criminalità dei potenti
in Italia



ho ucciso giovanni falcone homeSaverio Lodato

HO UCCISO
GIOVANNI FALCONE

La confessione
di Giovanni Brusca