Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News Focus Messico, in manette il leader del cartello ''Los Zetas''

Mafie News

Messico, in manette il leader del cartello ''Los Zetas''

guizar maria jose c ansaSu di lui c’era una taglia da 5 milioni di dollari
di AMDuemila
Le forze della marina messicana hanno catturato il leader del cartello di narcotrafficanti conosciuti come “Los Zetas”, Jose Marea Guizar Valencia, alias "Z43", su cui pendeva una taglia degli Stati Uniti d’America da 5 milioni di dollari.
Il commissario per la sicurezza nazionale Renato Sales ha identificato il sospetto solo come "Jose Maria", ma un funzionario federale che ha chiesto di restare anonimo ha confermato il cognome di Guizar Valencia.
Sales ha riferito che Guizar Valencia, che aveva la doppia cittadinanza messicana e statunitense, è stato arrestato giovedì nel quartiere Roma di Città del Messico, noto per i suoi ristoranti e caffè.
Su di lui pendevano diversi mandati di cattura emessi dai giudici di entrambi i Paesi con accuse che vanno dal traffico di droga e armi all’associazione a delinquere, assassini e rapimenti. “Si ritiene che sia responsabile del traffico di droga dal Sud America agli Usa ed è uno dei principali fomentatori di violenza nel Messico sud-orientale” ha spiegato Sales.
Secondo il dipartimento di Stato americano Guizar ha ereditato il controllo dei "Los Zetas" dopo che nel 2012 venne ucciso il fondatore del cartello, Heriberto Lazcano, e l’arresto l’anno dopo del suo successore, Miguel Angel Trevino. Dal 2007 era l’uomo dei Los Zetas per far arrivare la coca colombiana negli Usa attraverso il Guatemala ed il Messico.
Oltre alla gestione del traffico di droga, il gruppo de “Los Zetas”, è anche responsabile di un numero incalcolabile di assassinii di civili guatemaltechi.

Foto © Ansa

Le recensioni di AntimafiaDuemila

L'INDUSTRIA DELLA CARITA'

L'INDUSTRIA DELLA CARITA'

by Valentina Furlanetto

Valentina Furlanetto racconta le ombre della solidarietà trasformata...

GIUSTIZIA DIVINA

GIUSTIZIA DIVINA

by Emanuela Provera, Federico Tulli

"In parrocchia arrivò un sacerdote che, a mio...


IL GIORNO DEL GIUDIZIO

IL GIORNO DEL GIUDIZIO

by Andrea Tornielli, Gianni Valente

Il tentato "golpeˮ contro Francesco esplode come "bomba...

PALERMO CONNECTION

PALERMO CONNECTION

by Petra Reski

Palermo Connection inaugura una nuova serie di gialli...


STORIA SEGRETA DELLA ‘NDRANGHETA

STORIA SEGRETA DELLA ‘NDRANGHETA

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

Se un tempo i suoi affiliati andavano a...

UN MORTO OGNI TANTO

UN MORTO OGNI TANTO

by Paolo Borrometi

"Ogni tanto un murticeddu, vedi che serve! Per...


LA BESTIA

LA BESTIA

by Carlo Palermo

2 aprile 1985: l'auto che porta Carlo Palermo...

IL CORAGGIO DI DIRE NO

IL CORAGGIO DI DIRE NO

by Paolo De Chiara

È la drammatica storia di una fimmina ribelle...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa