Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News Focus Arrestato superlatitante dei Casamonica

Mafie News

Arrestato superlatitante dei Casamonica

casamonica guerinoDeve scontare oltre 11 anni di reclusione per sequestro di persona
di AMDuemila - Video
Con un blitz dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Frascati si è conclusa, ieri mattina, la latitanza di Guerino Casamonica, boss appartenente dell’omonimo clan venuto alla ribalta delle cronache per il funerale “scenografico”, in perfetto stile italo americano con tanto di Rolls-Royce, del capoclan Vittorio. Casamonica era ricercato dal 27 giugno scorso quando, dopo l'emissione da parte della Corte di Appello di Roma della condanna a piu' di 11 anni di carcere per sequestro di persona a scopo di estorsione e lesioni personali, aveva fatto perdere le proprie tracce. E’ stato arrestato mentre andava a messa alle porte di Roma accompagnato dalla moglie e dal figlio e successivamente è stato condotto in carcere a Rebibbia.
E’ proprio seguendo i suoi familiari che gli investigatori hanno individuato il rifugio nel comune di Morlupo. Il latitante aveva trovato ospitalità nella sede di un’associazione di solidarietà sociale e di servizi assistenziali, all’interno di una palazzina dove erano presenti anche abitazioni private.



Guerino Casamonica, figlio di una componente della famiglia Spada, assieme ad altre tre persone venne arrestato nel marzo 2011 in flagranza di reato per aver sequestrato nella Capitale due uomini, un romano di 50 anni e un colombiano di 32 anni che furono anche pestati violentemente, per farsi riconsegnare circa 150mila euro.
Successivamente i quattro contattarono anche i parenti, minacciandoli, per farsi pagare quote di 30mila euro per la loro liberazione. Grazie alle indagini dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma venne scoperto il luogo in cui i due sequestrati erano rinchiusi e per liberarli fu necessario un vero e proprio blitz. Durante l'operazione non mancarono momenti di tensione in quanto uno dei “carcerieri” aveva con sé una pistola semiautomatica calibro 7,65. All'arrivo dei soccorsi le due vittime furono portate in ospedale di cui una fu ricoverata in gravi condizioni per le lesioni al volto.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

IL CORAGGIO DI DIRE NO

IL CORAGGIO DI DIRE NO

by Paolo De Chiara

È la drammatica storia di una fimmina ribelle...

ONG

ONG

by Sonia Savioli

Nel Medioevo si cercavano di unifi care territori...


CIAO, IBTISAM!

CIAO, IBTISAM!

by Serena Marotta

"Ibtisam" è la traslitterazione della parola araba che...

LA REPUBBLICA DELLE STRAGI

LA REPUBBLICA DELLE STRAGI

edited by Antonella Beccaria, Salvatore Borsellino, Federica Fabbretti, Giuseppe Lo Bianco , Stefano Mormile, Nunzia Mormile, Fabio Repici, Giovanni Spinosa

La storia occulta del nostro Paese viene scritta...


SULCIS IN FUNDO

SULCIS IN FUNDO

by Chessa Paolo Matteo

Il "giallo del pozzo" di Carbonia con l'assassinio...

MAFFIA & CO.

MAFFIA & CO.

by Andrea Leccese

Mafia è la parola italiana più famosa al...


IL VOTO DI SCAMBIO POLITICO-MAFIOSO

IL VOTO DI SCAMBIO POLITICO-MAFIOSO

by Mario Michele Giarrusso, Andrea Leccese

''La norma sul voto di scambio politico-mafioso nasce...

UNA SPECIE DI VENTO

UNA SPECIE DI VENTO

by Marco Archetti

Una storia che è un canto di vita:...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa