Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News Focus ''L'altrastoria'' racconta Graziella Campagna: un fiore trucidato dalla mafia

Mafie News

''L'altrastoria'' racconta Graziella Campagna: un fiore trucidato dalla mafia

altrastoria dicembreVideo all'interno!
di AMDuemila

La nostra memoria è ferma alla sua immagine di piccola 17enne, ma oggi Graziella Campagna avrebbe 48 anni se il 12 Dicembre di 31 anni fa la sua breve vita non avesse incrociato la cattiveria della mafia. Nata a Saponara il 3 luglio 1968, diventa vittima di mafia per un fortuito episodio accaduto alla lavanderia “Regina” di Villafranca Tirrenia, che raggiungeva quotidianamente in pullman per adempiere alla mansione di stiratrice.
Il 12 dicembre 1985, al termine della giornata lavorativa, si dirige come consueto alla fermata dell'autobus ma nell'attesa accade qualcosa e quella sera di pioggia la corriera arriva a Saponara senza di lei. Due giorni dopo, il cadavere viene trovato a Forte Campone, un luogo isolato, Graziella è a terra, rannicchiata contro un muro, con un braccio alzato in segno di difesa con cinque colpi di arma da fuoco sparati da meno di 2 metri, su viso, spalla, petto, mano e braccio.
La storia di Graziella è stata raccontata nell’ultima puntata dell’anno de “L’altrastoria”, il ciclo di puntate dedicate alla memoria delle vittime di mafia in onda ogni terzo mercoledì del mese su Radio Inn 102. In studio ovviamente gli speaker de "L'altroparlante", Mauro Faso e Dario Costantino, Aaron Pettinari (ANTIMAFIADuemila), il Segretario Generale Provinciale di MP Giovanni Assenzio ed il segretario Nazionale Vittorio Costantini e Angelo Valenti, membro di Scorta civica. In collegamento telefonico Piero Campagna, fratello di Graziella, e l’avvocato Fabio Repici. Entrambi hanno dato un contributo fondamentale per arrivare alla condanna dei responsabili di un omicidio tanto efferato.
 

Le recensioni di AntimafiaDuemila

UNA STRAGE SEMPLICE

UNA STRAGE SEMPLICE

by Nando dalla Chiesa

Capaci. E la sua continuazione, via D'Amelio. Una...

LA MAFIA DIMENTICATA

LA MAFIA DIMENTICATA

by Umberto Santino

I caporioni della mafia stanno sotto la salvaguardia...


IL PATTO INFAME

IL PATTO INFAME

by Luigi Grimaldi

Napoli, la mattina del 27 aprile 1982 un...

CANI SENZA PADRONE

CANI SENZA PADRONE

by Carmelo Sardo

C'è stato un tempo in cui, nella Sicilia...


1992. SULLE STRADE DI FALCONE E BORSELLINO

1992. SULLE STRADE DI FALCONE E BORSELLINO

by Alex Corlazzoli

A pochi giorni dall’anniversario dell’attentato in via D’Amelio,...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


FUOCO CRIMINALE

FUOCO CRIMINALE

by Rossella Canadè

Una notte di novembre, a qualche chilometro da...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

Il pentito della trattativa e il potente PrincipeI...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano a trattare con la mafia


quarantanni-di-mafia-agg

Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


apalermo-homeLuciano Mirone

A PALERMO PER MORIRE
I cento giorni che condannarono
il generale Dalla Chiesa




la-mafia-non-lascia-tempo-homeGaspare Mutolo con Anna Vinci

LA MAFIA NON LASCIA TEMPO
Vivere, uccidere, morire, dentro a Cosa Nostra. Il braccio destro di Totò Riina si racconta