Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News Focus Pino Maniaci al Corriere: ''Io una vittima. La verità emergerà''

Mafie News

Pino Maniaci al Corriere: ''Io una vittima. La verità emergerà''

cavallaro maniaci corriereVideo
di AMDuemila

“Mi perseguita chi mi arrestò 30 anni fa”
“La verità del complotto emergerà. L’obiettivo è fare chiudere Telejato, come chiedeva l’anno scorso la presidente delle Misure di prevenzione Silvana Saguto da me colpita con la sua cricca”. E’ così che Pino Maniaci, intervistato dal corriere.it nella località segreta di un B&B in provincia di Agrigento, torna a chiedere tempo a tutti quelli che, come Claudio Fava e Salvatore Borsellino, si sono sentiti traditi nel sentire quelle sue parole registrate dai carabinieri nell’ambito dell’inchiesta condotta dalla Procura di Palermo dove è accusato di estorsione. Secondo il direttore di Telejato dietro alla “trappola” vi sarebbe la stessa persona, “un maresciallo che mi perseguita e che mi fece arrestare 30 anni fa”.
Secondo il giornalista il Nucleo dell’Arma di Partinico sarebbe responsabile di questa inchiesta malfatta, e al corriere conferma di fatto quelle parole che emergevano anche nell’inchiesta quando definiva lo stesso come “il nucleo aperitivo”: “Usano il tesserino per fare assumere nei centri commerciali mogli e figli, come ripeto da tempo in Tv”.
Poi Maniaci torna a difendersi su quel video diffuso dai carabinieri sulla morte dei suoi cani dove emergerebbe la consapevolezza che ad ucciderli non fu la mafia ma il marito della sua presunta amante. “Lo dicevo per vantarmi in una conversazione privata - ribadisce - I cani li ha ammazzati la mafia. La Scientifica sui tubi usati per impiccarli non ha trovato impronte. Non è roba di un marito cornuto”. E sull’inserimento della frase su Renzi è convinto che vi sia una strumentalizzazione volta a distruggere la propria immagine.

Maniaci è sicuro che si potrà chiarire tutto, anche rispetto a quella che gli inquirenti ritengono essere prova dell’estorsione. Per lui anche quel video è “un montaggio cinematografico”. “Il mio avvocato Antonio Ingroia - aggiunge -, ha chiesto gli originali. Si capisce che il sindaco era d’accordo con i carabinieri. Si mette in piedi, guarda la telecamera mentre io prendo i soldi. Ma quella era la mia spettanza per la pubblicità fatta in Tv al negozio della moglie. Le fatture? Le ho. Ma la Procura non le ha chieste”.
L’istrionico direttore di Telejato attacca nuovamente la Procura accusandola di essere autrice di “una vendetta per il mio attacco a magistrati e avvocati coinvolti nello scandalo per i beni confiscati”.
All’intervistatore, Felice Cavallaro, ammette “di essere un coglione” per quel suo modo di fare (“So di essere sboccato, boccaccesco, che per dire ‘ti voglio bene’ dico ‘vaffanculo’, o che a chiunque telefona rispondo ‘dimmi gioia mia’. Ma questo è Pino Maniaci”) ma allontana ogni sospetto sulla sua volontà di entrare in politica ““per guadagnare 22 mila euro al mese”. Quelle “sono minchiate dette in privato. I fatti sono che me lo hanno chiesto tanti dal 2008, da quando fui aggredito dai boss Vitale. E ho sempre rifiutato. Chiesto dal Pd di Veltroni a una cordata di Tv private da me ripudiata perché c’era dietro Angelino Alfano”.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

by Mario José Cereghino, Giovanni Fasanella

L’inchiesta condotta dagli autori, basata su anni di...

L'AMORE NON BASTA

L'AMORE NON BASTA

by Luigi Ciotti

Don Luigi Ciotti parla di se stesso attraverso...


CRISI DI CIVILTA'

CRISI DI CIVILTA'

by Noam Chomsky, C. J. Polychroniou

Gli interventi del grande linguista sulla pandemia.«Il più...

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...


INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa