Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News Camorra L'allarme di Ciliberto: ''Tutela revocata. Il governo sta abbandonando i Testimoni di giustizia''

Mafie News

L'allarme di Ciliberto: ''Tutela revocata. Il governo sta abbandonando i Testimoni di giustizia''

di AMDuemila - Video
"Il 6 dicembre dovrò andare a testimoniare al processo e sarò solo"

"Al popolo onesto rivolgo un grido di dolore. Il 6 dicembre a Roma si avrà la prima udienza con un procedimento penale contro 13 imputati a vario titolo accusati di corruzione, anomalie costruttive. All'improvviso mi hanno revocato la scorta e la tutela per raggiungere piazzale Clodio. Dunque mi chiedo come il ministro Salvini ed il sottosegretario Gaetti possono tollerare una cosa del genere. Che un testimone di giustizia, in imminente pericolo di vita, si rechi in un Tribunale a fare il proprio dovere e presenziare a questa udienza, solo, privo di protezione. Mi chiedo come un procedimento penale così importante mi deve vedere rilegato in un clima di terrore e di paura di arrivare a Roma ed uscire dal tribunale e può darsi di non tornare più a casa, perché mi possono uccidere". E' un appello accorato quello del testimone di giustizia Gennaro Ciliberto, trasmesso con un video sul social Facebook. "Io da lunedì mi recherò a Roma e mi attaccherò davanti ad un palazzo delle istituzioni e non mi muovo da lì fino al 6 dicembre - continua Ciliberto - Questo governo si deve vergognare di come stanno trattando i testimoni di giustizia". E infine chiede sostegno ai cittadini per "non essere lasciato solo". "Quella dei testimoni di giustizia sembra una storia senza fine - commenta il Presidente dell'Associazione Nazionale Testimoni di Giustizia, Ignazio Cutrò - Io non capisco perché quando un testimone fa il proprio dovere poi viene abbandonato a se stesso. È vero, Gennaro è uscito come me dal programma di protezione, ma lo Stato per legge deve garantire e mantenere i suoi impegni istituzionali per i processi. E in questo caso non si sta facendo. Il messaggio che si sta mandando è distorto e devastante per chi vuole denunciare. Per questo è necessario intervenire. Noi come Associazione nazionale testimoni di giustizia diciamo sempre agli imprenditori di denunciare, di farlo per i figli, perché lo Stato siamo noi".

ARTICOLI CORRELATI

La famiglia di Ciliberto, testimone di giustizia, senza tutela il giorno della vigilia

Ciliberto, testimone di giustizia: ''Noi carne da macello''

Le recensioni di AntimafiaDuemila

PECUNIA NON OLET

PECUNIA NON OLET

by Alessandro Da Rold

"Seguite i soldi, troverete la mafia".Giovanni Falcone"Se ‘Vituzzu’...

IN CULO ALLA MAFIA

IN CULO ALLA MAFIA

by Emanuele Cavallaro

È un testimone di giustizia. Che non è...


PADRINI FONDATORI

PADRINI FONDATORI

by Marco Lillo, Marco Travaglio

Quella del 20 aprile 2018 è una sentenza...

ITALIA OCCULTA

ITALIA OCCULTA

by Giuliano Turone

"Una storia nera. Una storia purtroppo vera. Italia occulta...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

Il pentito della trattativa e il potente PrincipeI...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


IL BENE POSSIBILE

IL BENE POSSIBILE

by Gabriele Nissim

Secondo il Talmud ogni generazione conosce trentasei zaddiqim...

CORRUZIONE E ANTICORRUZIONE

CORRUZIONE E ANTICORRUZIONE

by Raffaele Cantone, Enrico Carloni

Ogni volta che un politico o un funzionario...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa