Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News 'Ndrangheta Finita la fuga in Svizzera del latitante Pisano vicino alla cosca Piromalli-Molè

Mafie News

Finita la fuga in Svizzera del latitante Pisano vicino alla cosca Piromalli-Molè

di AMDuemila
E’ finita la fuga del latitante Roberto Pisano, arrestato oggi dopo 3 anni di ricerche. L’uomo, vicino alle cosche Piromalli-Molè di Gioia Tauro, è stato individuato a Bienne, nel Cantone svizzero di Berna grazie al coordinamento informativo tra il Servizio per la Cooperazione internazionale di polizia della Direzione centrale della Polizia Criminale e del Comando provinciale dei Carabinieri di Reggio Calabria. Pisano è il primo latitante arrestato dopo l'avvio del progetto I CAN (Interpol Cooperation Against ‘Ndrangheta). Nel 2017, l’uomo si era reso irreperibile nel momento in cui la procura di Palmi aveva emesso nei suoi confronti un ordine di esecuzione per la carcerazione. L'individuazione e la cattura sono giunte a conclusione di un'attività investigativa dei carabinieri coordinata dalla Procura di Palmi. Sulla base dei risultati dell'attività di ricerca, la Procura della Repubblica di Palmi ha richiesto l'emissione di un mandato di arresto europeo in ottemperanza al quale la Polizia elvetica lo ha catturato. Le operazioni sono state coordinate dall'Ufficio Federale di Giustizia e dall'Ufficio Federale di Polizia (Fedpol), coadiuvati sul territorio dalla Polizia Cantonale di Berna. Pisano, in passato era anche stato sottoposto a misure di prevenzione per la sua vicinanza alla ‘Ndrangheta. Dal 24 giugno la cooperazione internazionale di polizia con la Svizzera ed altri 9 Paesi di quattro continenti, è più forte grazie all'avvio del progetto I CAN (Interpol Cooperation Against ‘Ndrangheta), una strategia di attacco globale alla 'ndrangheta voluta dall'Italia e sostenuta personalmente dal prefetto Vittorio Rizzi, direttore centrale della Polizia Criminale attraverso il Servizio di Analisi Criminale e il Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia. Gli altri Paesi coinvolti nel progetto, patrocinato dall'Italia sotto l'egida dall'Organizzazione Internazionale della Polizia Criminale - Interpol, sono l'Argentina, l'Australia, il Brasile, il Canada, la Colombia, la Francia, la Germania, gli Stati Uniti, e l'Uruguay.

Foto © Imagoeconomica

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

by Mario José Cereghino, Giovanni Fasanella

L’inchiesta condotta dagli autori, basata su anni di...

L'AMORE NON BASTA

L'AMORE NON BASTA

by Luigi Ciotti

Don Luigi Ciotti parla di se stesso attraverso...


CRISI DI CIVILTA'

CRISI DI CIVILTA'

by Noam Chomsky, C. J. Polychroniou

Gli interventi del grande linguista sulla pandemia.«Il più...

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...


INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa