Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News 'Ndrangheta ''Cittadini con le istituzioni'', a Catanzaro manifestazione in difesa di Gratteri e degli uomini della Procura

Mafie News

''Cittadini con le istituzioni'', a Catanzaro manifestazione in difesa di Gratteri e degli uomini della Procura

In città nasce anche comitato civico
di AMDuemila
Cittadini come scudo dei magistrati e dei rappresentati delle istituzioni in Calabria. E' questo il messaggio che la società civile vuole lanciare alla collettività il prossimo sabato 18 gennaio a Catanzaro. In piazza Matteotti alle ore 11 si terrà infatti davanti al Palazzo della Procura della Repubblica, una manifestazione, per "dimostrare vicinanza al procuratore Capo Nicola Gratteri, ai magistrati e a tutte le forze dell’ordine". Inoltre sempre a Catanzaro è nato anche un comitato civico. "I cittadini - si legge in una nota - si propongono quale scudo etico, civico di questi rappresentanti delle istituzioni nel loro impegno, a rischio della vita, per “liberare” la Calabria dal male peggiore che la soffoca, la stritola e la sottomette ogni giorno di più. L’incontro, dinanzi al tribunale di Catanzaro dove il dottor Gratteri e il suo team lavorano, è del tutto privo di connotazioni ideologiche, politiche. L’invito è fatto solo a chi, con la sua presenza, vuole manifestare la propria solidarietà e gratitudine: nessuno slogan, solo un senso di vicinanza, di prossimità.
Cittadine e cittadini liberamente uniti solo da uno scopo: schierarsi al fianco delle istituzioni, quando da queste si sentono tutelate e le vedono rappresentate da servitori che ne incarnano i valori. Non facciamoli sentire soli: in passato abbiamo assistito inermi a forme di isolamento nei confronti del pool antimafia di Palermo (Rocco Chinnici, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino). Non deve succedere mai più, né in Calabria, né altrove".

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

by Mario José Cereghino, Giovanni Fasanella

L’inchiesta condotta dagli autori, basata su anni di...

L'AMORE NON BASTA

L'AMORE NON BASTA

by Luigi Ciotti

Don Luigi Ciotti parla di se stesso attraverso...


CRISI DI CIVILTA'

CRISI DI CIVILTA'

by Noam Chomsky, C. J. Polychroniou

Gli interventi del grande linguista sulla pandemia.«Il più...

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...


INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa