Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News 'Ndrangheta 'Ndrangheta, operazione Stige: condanne per sei secoli

Mafie News

'Ndrangheta, operazione Stige: condanne per sei secoli

di AMDuemila
Sessantasei sono le condanne, per un totale di ben 605 anni, che passano dai vent'anni agli otto mesi, inflitte dal Gup del Tribunale di Catanzaro Giacinta Santaniello, nell'ambito del processo in abbreviato contro la presunta "holding criminale" legata alla cosca della 'Ndrangheta Farao-Marincola di Cirò.
Solo all'interno del processo abbreviato erano imputate 104 persone tra cui imprenditori, politici, elementi di vertice intranei o affiliati. L'accusa era rappresentata dai pm della Dda di Catanzaro Domenico Guarascio e dall'aggiunto Vincenzo Luberto. I magistrati hanno fatto venire a galla una rete di controllo mafioso che aveva messo le mani su diversi settori economici dai rifiuti, agli appalti pubblici, dal commercio alimentare e vinicolo, fino ai servizi funebri per un giro d'affari di parecchi milioni di euro. Ad otto anni di reclusione è stato condannato l'ex sindaco di Cirò Marina Roberto Siciliani e a 10 anni Nevio Siciliani ex assessore. Per quanto riguarda Mario Siciliani non si doversi procedere in quanto è defunto. Nei loro confronti il reato è stato derubricato da associazione mafiosa in concorso esterno. Infatti, secondo l'accusa, rappresentavano uno dei "collanti" tra il malaffare e l'amministrazione comunale di Cirò e provinciale di Crotone. "In particolare Nevio - hanno scritto i magistrati - ha goduto dell'appoggio della cosca, che ha profuso per lui proselitismo 'ndranghetistico in occasione della competizione amministrativa comunale del 2006, di talchè ha ricoperto incarico assessorile con deleghe importanti, cosi frustrando l'agire amministrativo-comunale per l'interesse della consorteria. Roberto Siciliani ha goduto del proselitismo 'ndranghetistico della cosca onde essere eletto sindaco di Cirò Marina nella tornata elettorale del 2011, così piegando l'operato della giunta al perseguimento degli interessi della cosca". Invece l'ex sindaco Siciliani è stato assolto dal capo di imputazione di abuso d'ufficio. Inoltre, assolto Giancarlo Fuscaldo, ex presidente del Consiglio Comunale di Cirò Marina, considerato il tramite tra i plenipotenziari della cosca e il resto dell'amministrazione.

Condanne pesanti per i boss
I vertici della cosca Farao-Marincola, come Vittorio Farao di Silvio, Cataldo Marincola, Giuseppe Spagnolo, Giuseppe Sestito, sono stati tutti condannati a 20 anni di reclusione. Stessa condanna anche per Salvatore Giglio, considerato al vertice dell'omonima cosca, articolazione del locale di 'Ndrangheta cirotano, egemone sul territorio di Strongoli e Strongoli Marina. Invece, 12 anni per Giovanni Spadafora considerato legato alla cosca "Giglio". Condannati a 3 anni e 8 mesi Bruno Tucci e Vincenzo Zampelli, titolari e materiali gerenti della società "La Quercia Srl", accusati di turbata libertà degli incanti aggravata dalle modalità mafiose (in concorso con pubblici funzionari e imprenditori che seguono il rito ordinario) per aver turbato il regolare svolgimento della gara per pubblici incanti bandita dal comune di Colosimi (Cosenza), svoltasi nel maggio del 2015, avente ad oggetto la vendita del materiale legnoso. Condannato a 10 anni di reclusione anche a Eugenio Quattromani, accusato di gestire per conto della cosca la società "Tre Q s.r.l". Condannato a 14 anni Mario Lavorato braccio estero della cosca a Stoccarda dove compiva atti di concorrenza sleale al fine di imporre i prodotti vinicoli ed alimentari della cosca "Farao-Marincola". Assolto invece Nicola Flotta, il "boss delle cerimonie". Diciassette anni e otto mesi sono stati inflitti a Vincenzo Santoro il quale è accusato di fare da tramite tra la cosca e gli imprenditori del taglio boschivo, settore fortemente controllato dalla cosca nella Sila cosentina. Inoltre, il gup Giacinta Santaniello ha disposto il risarcimento per i Comuni di Cirò Marina, Cariati e Strongoli, calcolato in 50mila euro ciascuno.
Risarcimento per i Comuni di Colosimi, Cutro, Mandatoriccio, Scigliano: 20mila euro. Risarcite anche la Cgil Emilia Romagna e Calabria: 50mila euro.

ARTICOLI CORRELATI

'Ndrangheta: operazione Stige, chiesto il processo per 188

'Ndrangheta: al processo Stige chieste 104 condanne

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

by Mario José Cereghino, Giovanni Fasanella

L’inchiesta condotta dagli autori, basata su anni di...

L'AMORE NON BASTA

L'AMORE NON BASTA

by Luigi Ciotti

Don Luigi Ciotti parla di se stesso attraverso...


CRISI DI CIVILTA'

CRISI DI CIVILTA'

by Noam Chomsky, C. J. Polychroniou

Gli interventi del grande linguista sulla pandemia.«Il più...

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...


INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa