Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Mafie News

Inchino a Ventimiglia: si indaga sull’omaggio della Madonna di Polsi al boss Palamara

di AMDuemila - Video
I Carabinieri a Ventimiglia hanno aperto un’inchiesta per accertare se il clamoroso inchino alla processione della Madonna di Polsi, che si è tenuta il 7 settembre a Ventimiglia, c’è stato oppure no. Un fatto che accade da sempre in Calabria, ma oltre i confini regionali non si era mai visto. La Madonna di Polsi per criminalità organizzata calabrese è associata alle riunioni della 'Ndrangheta che a Polsi, in Aspromonte, sancirono nuove affiliazioni e strategie criminali. Ventimiglia è l'unica città fuori dalla Calabria dove da 4 anni si festeggia questa Madonna.
Secondo il referente ligure della Casa della Legalità, Christian Abbondanza, la processione si sarebbe fermata davanti a Carmelo Palamara, seduto su una panchina assieme alla moglie. Carmelo Palamara è fratello di Antonio, morto alcuni anni fa e ritenuto boss della locale ’ndrina ventimigliese.
La scena è stata poi ripresa e inserita in un video di circa 7 minuti e che il referente di Casa della Legalità ha pubblicato. Il video, una volta diffuso, è stato acquisito dagli investigatori.
La vicenda sta facendo così tanto clamore in quanto all’interno del video è presente il consigliere comunale della Lega Massimo Giordanengo, che ha poi negato di aver preso parte alla processione, dicendo di essere stato sul luogo per altre questioni.