Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Mafie News

'Ndrangheta: blitz contro cosche Muià e Figliomeni, 28 arresti

di AMDuemila - Video
Le strategie delle cosche decise in Canada

Da questa mattina la Polizia di Stato, coordinata coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, è impegnata nell'esecuzione di 28 ordinanze di custodia cautelare (23 in carcere e 5 agli arresti domiciliari) nei confronti di elementi di vertice, affiliati e prestanomi delle 'ndrine Muià e Figliomeni e della potente cosca Commisso di Siderno (RC), ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione mafiosa transnazionale ed armata, porto e detenzione illegale di armi, trasferimento fraudolento di valori, esercizio abusivo del credito, usura e favoreggiamento personale, commessi con l'aggravante del ricorso al metodo mafioso per agevolare la 'Ndrangheta.
L'operazione, denominata "Canadian 'Ndrangheta Connection 2" di fatto è la prosecuzione dell'inchiesta nell'ambito della quale, il 18 luglio scorso, il Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato e la Squadra Mobile di Reggio Calabria hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto 12 soggetti affiliati alla 'ndrina Muià.
Contestualmente sono state eseguite anche perquisizioni in Calabria e Liguria.
L'inchiesta ha documentato, per la prima volta, che in Canada, dove le cosche di Siderno operano da decine di anni, esiste una struttura territoriale riferibile alla locale di Siderno, governata da un organismo abilitato a riunirsi all'estero e ad assumere decisioni anche con riferimento alle dinamiche criminali esistenti in Calabria.
Le risultanze investigative consentono di "affermare che l'organo di governo della locale di Siderno non opera più solo in territorio calabrese (trasmettendo ordini all'estero) ma lo fa direttamente in territorio canadese, all'evidente fine di rendere sempre più efficiente la sua struttura ed efficace l'azione di comando".