Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News 'Ndrangheta 'Ndrangheta: operazione Stige, chiesto il processo per 188

Mafie News

'Ndrangheta: operazione Stige, chiesto il processo per 188

stige conf stampaTra loro vertici cosca, amministratori pubblici e imprenditori
di AMDuemila
E' stato chiesto il rinvio a giudizio, dalla Dda di Catanzaro, per 188 persone coinvolte nell'operazione Stige condotta nel gennaio scorso dai carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Crotone contro la cosca Farao-Marincola di Cirò Marina e nella quale sono indagati anche dei politici. Una cosca, secondo l'accusa, con collegamenti anche nel Nord, nel Centro Italia (Emilia-Romagna, Veneto, Lazio, Lombardia) e in Germania (Laender dell'Assia e del Baden-Württemberg) con infiltrazioni in diversi settori economici e grazie alla connivenza di imprenditori compiacenti. Nella rete degli investigatori erano finiti politici e imprenditori oltre a vertici e presunti affiliati alla cosca.
Nella richiesta firmata dal procuratore capo di Catanzaro Nicola Gratteri, dall'aggiunto Vincenzo Luberto, e dai pm Domenico Guarascio, Fabiana Rapino e Alessandro Prontera, la Dda ha chiesto il rinvio a giudizio, tra gli altri, di Nicodemo Parrilla, al momento dell'arresto Sindaco di Cirò Marina e presidente della provincia di Crotone; Roberto Siciliano, ex sindaco di Cirò Marina; il fratello Nevio Siciliani, ex assessore; del presidente del consiglio comunale di Cirò Marina Giancarlo Fuscaldo; del consigliere Giuseppe Berardi; dell'ex sindaco di Mandatoriccio Angelo Donnici; del vicesindaco di Casabona Domenico Cerrelli; di Michele Laurenzano, ex sindaco di Strongoli; di Giovanbattista Benincasa, ex vicesindaco di San Giovanni in Fiore. I politici sono accusati, a vario titolo, di avere ottenuto vantaggi elettorali dalla consorteria e di essersi piegati ai desiderata della cosca attraverso i loro poteri istituzionali, manipolando bandi di gara in favore degli imprenditori prestanome dei Farao-Marincola. Tra gli imprenditori per i quali è stato chiesto il giudizio ci sono Francesco e Valentino Zito, imprenditori del settore vitivinicolo, Pasquale, Luigi, Antonio e Rosario Spadafora, con un'azienda nel ramo del taglio boschivo a San Giovanni in Fiore, Nicola Flotta, proprietario del Castello Flotta, location per matrimoni sfarzosi, e Giuseppe Clarà che opera nel settore dei rifiuti. Le imprese ritenute colluse si sarebbero avvalse del potere politico e di intimidazione della consorteria per sbaragliare la concorrenza e favorire il potere economico dei Farao-Marincola e il loro controllo in diversi settori economici. La cosca sarebbe diventata una vera e propria "holding criminale", capace di controllare vari settori dell'impresa dai rifiuti, agli appalti pubblici, dal commercio di prodotti alimentari e vinicoli, anche all'estero, ai servizi funebri. Un giro d'affari per milioni di euro. Spetta ora al gup fissare la data dell'udienza preliminare e decidere sulla richiesta.

Fonte ANSA

Le recensioni di AntimafiaDuemila

DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa