Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News 'Ndrangheta Processo Sansone, chiesti oltre 500 anni di carcere

Mafie News

Processo Sansone, chiesti oltre 500 anni di carcere

toga codice penaleConclusa ieri la requisitoria del pm Lombardo
di AMDuemila
Oltre cinque secoli di carcere. Questa la richiesta complessiva della Procura di Reggio Calabria, rappresentata in aula dal procuratore aggiunto Giuseppe Lombardo e dal pm Walter Ignazzitto, al processo con rito abbreviato scaturito dall’operazione “Sansone” a carico delle Cosche di ‘Ndrangheta di Villa San Giovanni.
La pena più pesante, trent’anni di reclusione, è stata chiesta dall’accusa per i fratelli Pasquale e Vincenzo Bertuca, Santo Buda, Alfio Liotta, Bruno Tegano e Andrea Vazzana. Venti anni sono stati invece chiesti per Domenico Condello, il cugino del “Supremo” Pasquale Condello, e diciotto per Felicia Bertuca. Poi ancora richieste di condanna per Angelo Benestare, Attilio Cotroneo e Domenico Bonforte, 12 anni ciascuno, Domenico Calabrese, 11 anni, Antonio Riniti, 10 anni e 6 mila euro di multa e Pietro Bertuca, 8 anni. Tra le richieste del pm anche un assoluzione, quella per Roberto Morgante. L’inchiesta era scaturita da un’informativa dei carabinieri sulle attività criminali delle cosche di Villa San Giovanni, Campo Calabro, Catona e Fiumara di Muro. Un’attività di indagine che ha fatto luce su un importante numero di episodi estorsivi ed ha permesso di smantellare anche la rete di fiancheggiatori che sosteneva il boss Domenico Condello durante oltre vent’anni di latitanza.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

L'INDUSTRIA DELLA CARITA'

L'INDUSTRIA DELLA CARITA'

by Valentina Furlanetto

Valentina Furlanetto racconta le ombre della solidarietà trasformata...

GIUSTIZIA DIVINA

GIUSTIZIA DIVINA

by Emanuela Provera, Federico Tulli

"In parrocchia arrivò un sacerdote che, a mio...


IL GIORNO DEL GIUDIZIO

IL GIORNO DEL GIUDIZIO

by Andrea Tornielli, Gianni Valente

Il tentato "golpeˮ contro Francesco esplode come "bomba...

PALERMO CONNECTION

PALERMO CONNECTION

by Petra Reski

Palermo Connection inaugura una nuova serie di gialli...


STORIA SEGRETA DELLA ‘NDRANGHETA

STORIA SEGRETA DELLA ‘NDRANGHETA

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

Se un tempo i suoi affiliati andavano a...

UN MORTO OGNI TANTO

UN MORTO OGNI TANTO

by Paolo Borrometi

"Ogni tanto un murticeddu, vedi che serve! Per...


LA BESTIA

LA BESTIA

by Carlo Palermo

2 aprile 1985: l'auto che porta Carlo Palermo...

IL CORAGGIO DI DIRE NO

IL CORAGGIO DI DIRE NO

by Paolo De Chiara

È la drammatica storia di una fimmina ribelle...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa