Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News 'Ndrangheta ''Breakfast'', Scajola sotto processo con l'aggravante mafiosa

Mafie News

''Breakfast'', Scajola sotto processo con l'aggravante mafiosa

scajola claudio c imagoeconomica 610C’è il sì del Tribunale alla richiesta del pm Lombardo
di AMDuemila
L’ex ministro Claudio Scajola verrà processato con l'aggravante mafiosa. Il Tribunale di Reggio Calabria, presieduto da Natina Praticò con a latere Stefania Rachele e Arianna Raffa, ha respinto l’eccezione formulata nella scorsa udienza del 21 giugno dai difensori del politico i quali si erano opposti alla nuova contestazione formulata dal procuratore aggiunto di Reggio Calabria Giuseppe Lombardo. In particolare, nell'ambito dell'inchiesta "Breakfast" Scajola è accusato di aver avuto un ruolo nel tentativo di latitanza di Amedeo Matecena, l'ex parlamentare condannato in via definitiva a tre anni per concorso esterno in associazione mafiosa, che voleva trasferirsi da Dubai e Beirut, in Libano.
Alla sbarra ci sono inoltre, Chiara Rizzo, ex moglie dell'esponente di Forza Italia, la segretaria dei coniugi Rizzo-Matacena, Maria Grazia Fiordalisi, e Martino Politi ritenuto il 'factotum' dell'armatore reggino.
Secondo l’accusa Scajola avrebbe agito “consapevolmente al fine di proteggere Matacena quale soggetto in grado di fornire un determinante e consapevole apporto causale alla ‘ndrangheta reggina, attraverso lo sfruttamento del suo rilevantissimo ruolo politico e imprenditoriale e per questa via agevolare il più ampio sistema criminale, imprenditoriale ed economico, riferibile alla predetta organizzazione di tipo mafioso, a cui favore il Matacena forniva il suo costante contributo”.
Il processo è stato aggiornato al 19 luglio quando si procederà con l'esame degli imputati. La prima a sottoporsi alle domande di accusa e difesa sarà Maria Grazia Fiordelisi, la storica segretaria dei coniugi Rizzo-Matacena.

Foto © Imagoeconomica

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

FUOCO CRIMINALE

FUOCO CRIMINALE

by Rossella Canadè

Una notte di novembre, a qualche chilometro da...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

Il pentito della trattativa e il potente PrincipeI...

IL RITORNO DEL PRINCIPE

IL RITORNO DEL PRINCIPE

by Saverio Lodato, Roberto Scarpinato

Il pentito della trattativa e il potente PrincipeI...


L'AGENDA ROSSA DI PAOLO BORSELLINO

L'AGENDA ROSSA DI PAOLO BORSELLINO

by Giuseppe Lo Bianco , Sandra Rizza

Questo non è soltanto un libro su un’agenda...

L'ILLEGALITA' PROTETTA

L'ILLEGALITA' PROTETTA

by Rocco Chinnici

Uno per uno ci scelse: noi magistrati che...


PAOLO BORSELLINO - L'UOMO GIUSTO

PAOLO BORSELLINO - L'UOMO GIUSTO

by Alessandra Turrisi

A 25 anni dalla morte (19 luglio 1992),...

GIOVANNI FALCONE E PAOLO BORSELLINO

GIOVANNI FALCONE E PAOLO BORSELLINO

by Carlo Sarzana di Sant'Ippolito

Ancora oggi, i misteri fondamentali che gravano sulle...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano a trattare con la mafia


quarantanni-di-mafia-agg

Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


apalermo-homeLuciano Mirone

A PALERMO PER MORIRE
I cento giorni che condannarono
il generale Dalla Chiesa




la-mafia-non-lascia-tempo-homeGaspare Mutolo con Anna Vinci

LA MAFIA NON LASCIA TEMPO
Vivere, uccidere, morire, dentro a Cosa Nostra. Il braccio destro di Totò Riina si racconta