Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News 'Ndrangheta 'Ndrangheta: 68 arresti per un maxitraffico di cocaina

Mafie News

'Ndrangheta: 68 arresti per un maxitraffico di cocaina

cocaina sequestro c ansadi AMDuemila
Emesse 68 ordinanze per un maxi traffico di cocaina gestita dalla ‘Ndrangheta. E’ l’operazione “Stammer”, scattata oggi per opera del Gico di Catanzaro e della Guardia di Finanza, e diretta dal Procuratore Nicola Gratteri, dall'aggiunto Giovanni Bombardieri e dal sostituto Camillo Falvo. I destinatari dei provvedimenti fanno parte di un’organizzazione internazionale di trafficanti di droga, controllata dalle cosche Fiaré di San Gregorio d'Ippona, Pititto-Prostamo-Iannello di Mileto e da un altro gruppo criminale di San Calogero, organizzazioni definite dagli inquirenti "satelliti" rispetto alla cosca dei Mancuso, con la partecipazione delle più importanti 'ndrine della Piana di Gioia Tauro e della provincia di Crotone.
Gli arresti sono stati eseguiti in Calabria, Sicilia, Campania, Lazio, Emilia Romagna, Lombardia e Veneto. L'operazione è il proseguimento del blitz scattato lo scorso 24 gennaio, quando la Guardia di finanza aveva eseguito 54 provvedimenti di fermo, emessi dalla Dda di Catanzaro, e centinaia di perquisizioni in tutta Italia insieme al sequestro di beni riconducibili agli indagati per un valore di oltre otto milioni di euro.
Dalle indagini é emerso che l'organizzazione aveva la sua base operativa in provincia di Vibo Valentia, e avrebbe contrattato direttamente con i "cartelli sudamericani" l'importazione di otto tonnellate di cocaina dalla Colombia, poi sequestrate nel corso delle indagini direttamente in Sud America, in una piantagione di banane poco distante dal porto di Turbo. La cocaina sequestrata, secondo gli investigatori, avrebbe fruttato oltre un miliardo e seicento milioni di euro una volta immessa nel commercio.

Foto © Ansa

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

FUOCO CRIMINALE

FUOCO CRIMINALE

by Rossella Canadè

Una notte di novembre, a qualche chilometro da...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

Il pentito della trattativa e il potente PrincipeI...

IL RITORNO DEL PRINCIPE

IL RITORNO DEL PRINCIPE

by Saverio Lodato, Roberto Scarpinato

Il pentito della trattativa e il potente PrincipeI...


L'AGENDA ROSSA DI PAOLO BORSELLINO

L'AGENDA ROSSA DI PAOLO BORSELLINO

by Giuseppe Lo Bianco , Sandra Rizza

Questo non è soltanto un libro su un’agenda...

L'ILLEGALITA' PROTETTA

L'ILLEGALITA' PROTETTA

by Rocco Chinnici

Uno per uno ci scelse: noi magistrati che...


PAOLO BORSELLINO - L'UOMO GIUSTO

PAOLO BORSELLINO - L'UOMO GIUSTO

by Alessandra Turrisi

A 25 anni dalla morte (19 luglio 1992),...

GIOVANNI FALCONE E PAOLO BORSELLINO

GIOVANNI FALCONE E PAOLO BORSELLINO

by Carlo Sarzana di Sant'Ippolito

Ancora oggi, i misteri fondamentali che gravano sulle...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano a trattare con la mafia


quarantanni-di-mafia-agg

Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


apalermo-homeLuciano Mirone

A PALERMO PER MORIRE
I cento giorni che condannarono
il generale Dalla Chiesa




la-mafia-non-lascia-tempo-homeGaspare Mutolo con Anna Vinci

LA MAFIA NON LASCIA TEMPO
Vivere, uccidere, morire, dentro a Cosa Nostra. Il braccio destro di Totò Riina si racconta