Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News 'Ndrangheta Il processo Aemilia resta a Bologna

Mafie News

Il processo Aemilia resta a Bologna

martello giudice web1di Sara Donatelli
Durante la quarta udienza del processo Aemilia il GUP ha rigettato le eccezioni di competenza territoriale presentate nel corso della scorsa udienza dagli avvocati di alcuni imputati. Accolte, dunque, le opposizioni delle parti civili e della DDA di Bologna, rappresentata in aula  dai PM Marco Mescolini, Beatrice Ronchi ed Enrico Cieri.

Con la decisione di Francesca Zavaglia (il GUP) il processo Aemilia potrà proseguire a Bologna ed, in particolar modo, questa prima fase continuerà all’interno dello stand numero 29 della Fiera di Bologna, appositamente adibito ad aula bunker. Un immenso spazio che consente alle numerosi parti in causa di essere presenti in queste prime udienze preliminari. Il procedimento penale non verrà spostato pertanto a Catanzaro, e di questo ne sono sicuramente soddisfatti i PM dell’accusa che hanno fin da subito sostenuto l’importanza dello svolgimento del processo in Emilia Romagna, per varie motivazioni. Innanzitutto la maggior parte dei reati contestati sono stati commessi proprio in questa regione. In secondo luogo, attraverso le indagini e le intercettazioni è risultato ben chiaro come l’organizzazione criminale di stampo mafioso individuata in questi anni di inchieste sia ben radicata sul territorio emiliano ed indipendente dalla “casa madre” di Cutro, paese d’origine del boss Grande Aracri.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa