Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News 'Ndrangheta Papa Francesco scomunica la mafia

Mafie News

Papa Francesco scomunica la mafia

papa-francesco-calabriaAnatema del Pontefice a Cassano allo Jonio: “La 'Ndrangheta adora i soldi e disprezza il bene”
di Aaron Pettinari - 22 giugno 2014
“Papa Francesco sta facendo innervosire la mafia finanziaria […]. Se i boss potessero fargli uno sgambetto, non esiterebbero. E di certo ci stanno già riflettendo”, affermava il magistrato Nicola Gratteri nel novembre dell’anno scorso. Nei giorni scorsi, intervenendo a Trame.4, festival dei libri sulle mafie, in corso a Lamezia Terme, ha ribadito che “Il rischio c'è soprattutto quando in modo sistematico si porta avanti un progetto per deviare il corso di un fiume. Così come rischia il magistrato, non quando arresta cinquanta persone perché questo è fisiologico, ma quando in modo sistematico non molla per vent'anni”. E se negli ultimi tempi le parole del Pontefice nei confronti dello Ior e dell'organizzazione interna del Vaticano sembrano essersi “ammorbidite” (forse anche a causa del “gioco di potere”, così come lo definisce Gratteri ndr) dall'altra ci sono le durissime parole, espresse ieri a Cassano allo Jonio.
Un vero e proprio anatema durante l'omelia della Messa celebrata sulla Piana di Sibari.

“La Chiesa deve dire di no alla ‘Ndrangheta. I mafiosi sono scomunicati”, ha ammonito duramente il Papa parlando a braccio.
“Quando non si adora il Signore – ha affermato con forza Bergoglio – si diventa adoratori del male, come lo sono coloro i quali vivono di malaffare e di violenza e la vostra terra, tanto bella, conosce i segni e le conseguenze di questo peccato. La ‘Ndrangheta è questo: adorazione del male e disprezzo del bene comune. Questo male va combattuto, va allontanato. Bisogna dirgli di no. La Chiesa, che so tanto impegnata nell’educare le coscienze, deve sempre di più spendersi perché il bene possa prevalere. Ce lo chiedono i nostri ragazzi. Ce lo domandano i nostri giovani, bisognosi di speranza. Per poter rispondere a queste esigenze, la fede ci può aiutare”. Non solo. Di fronte a 250mila fedeli ha chiesto loro di “rinunciare agli idoli del denaro, della vanità, dell’orgoglio e del potere” e “al male in tutte le sue forme”. E ai giovani ha urlato: “Non lasciatevi rubare la speranza! Opponetevi al male, alle ingiustizie, alla violenza con la forza del bene, del vero e del bello”.
Altro momento importante è stato l'incontro con i familiari del piccolo Cocò Campolongo: “Mai più – ha detto loro Bergoglio – succeda che un bambino debba sopportare queste sofferenze”.
Il Santo Padre ha anche incontrato duecento detenuti del carcere di Castrovillari ai quali ha chiesto: “Pregate per me perché anche io faccio i miei sbagli e devo fare penitenza”.

Foto in alto © Repubblica.it

papa-francesco-calabria-big

Le recensioni di AntimafiaDuemila

PECUNIA NON OLET

PECUNIA NON OLET

by Alessandro Da Rold

"Seguite i soldi, troverete la mafia".Giovanni Falcone"Se ‘Vituzzu’...

IN CULO ALLA MAFIA

IN CULO ALLA MAFIA

by Emanuele Cavallaro

È un testimone di giustizia. Che non è...


PADRINI FONDATORI

PADRINI FONDATORI

by Marco Lillo, Marco Travaglio

Quella del 20 aprile 2018 è una sentenza...

ITALIA OCCULTA

ITALIA OCCULTA

by Giuliano Turone

"Una storia nera. Una storia purtroppo vera. Italia occulta...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

Il pentito della trattativa e il potente PrincipeI...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


IL BENE POSSIBILE

IL BENE POSSIBILE

by Gabriele Nissim

Secondo il Talmud ogni generazione conosce trentasei zaddiqim...

CORRUZIONE E ANTICORRUZIONE

CORRUZIONE E ANTICORRUZIONE

by Raffaele Cantone, Enrico Carloni

Ogni volta che un politico o un funzionario...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa