Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News 'Ndrangheta 'Ndrangheta, colpita la cosca Giampà

Mafie News

'Ndrangheta, colpita la cosca Giampà

polizia-web9di AMDuemila - 29 maggio 2013
Questa mattina, all’alba è scattata l’operazione denominata “Piana“ contro la famiglia 'ndranghetista Giampà, egemone nel comprensorio di Nicastro e Lamezia Terme. Gli  uomini della Dia hanno arrestato 4 imprenditori riconducibili alla cosca e sequestrato beni, tra cui 6 imprese, per un valore di 25 milioni di euro. Le manette sono scattate per Davide Orlando, 31 anni, Roberto Piacente (43), Francesco Cianflone (58) e Antonio Gallo (40), i quali sono accusati di associazione a delinquere di stampo mafioso. Questi, secondo l’accusa, sono da considerarsi organici alla cosca Giampà di Lametizia Terme, e avrebbero messo a disposizione della stessa le loro aziende, operanti nel settore del calcestruzzo.

Dalle indagini è emerso lo stretto legame tra mafia e una parte dell’imprenditoria, legame basato sulla condivisione di interessi economici. Gli inquirenti spiegano: "Trattasi di uno scellerato accordo nel quale il modus operandi proprio della 'Ndrangheta, intriso di coercizione e violenza, ha scardinato le più elementari manifestazioni di autodeterminazione degli individui, così da realizzare sulla collettività sottomessa un controllo totale ed asfissiante".
Le indagini si sono avvalse anche della collaborazione dei pentiti. Tra questi Giuseppe Giampà, figlio del boss della cosca Giampà, Francesco, detto ‘il professore’, che in seguito alla sua cattura ha iniziato a collaborare dallo scorso anno.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa