Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News Cosa Nostra Condanna definitiva per Patrizia Messina Denaro

Mafie News

Condanna definitiva per Patrizia Messina Denaro

messina denaro patrizia anna c epaLa sorella del superlatitante dovrà scontare 14 anni. Sedici anni per il nipote Guttadauro
di AMDuemila
La quinta sezione penale della Corte di Cassazione ha confermato la sentenza con cui, il 10 ottobre 2016, la Corte d'appello di Palermo (presidente Raimondo Lo Forti) condannò a 14 anni e mezzo di carcere, per associazione mafiosa, Anna Patrizia Messina Denaro, sorella del boss latitante Matteo Messina Denaro. Ugualmente è stato condannato a 16 anni il nipote Francesco Guttadauro, definito dal defunto dichiarante Lorenzo Cimarosa come il "nipote del cuore" del super latitante. La sentenza di primo grado era stata emessa dal Tribunale di Marsala il 31 marzo 2015.
Zia e nipote sono ritenuti colpevoli di associazione mafiosa (la sorella del boss, in primo grado era stata condannata a 13 anni per concorso esterno) e tentata estorsione a Rosetta Campagna, una delle eredi di Caterina Bonagiuso, madrina di battesimo di Anna Patrizia. Il processo era scaturito dall'operazione antimafia "Eden" (scattata il 13 dicembre 2013). Dall'accusa di associazione mafiosa, il Tribunale di Marsala aveva assolto Antonino Lo Sciuto, che invece in appello è stato condannato a 13 anni e mezzo di carcere, con arresto immediato in aula.
Per valutare la sua posizione importanti sono state le dichiarazioni di Lorenzo Cimarosa. Ai pm aveva anche riferito del ruolo di Guttadauro a cui riferiva di messina denaro matteo storia identikitogni incontro avuto con i mafiosi della zona per dirimere eventuali contrasti. Matteo Messina Denaro, a quanto pare, non voleva che il nipote si occupasse direttamente dei fatti di mafia e sarebbe stato Cimarosa lo “scudo”. Nonostante questo dato, però, la condanna è stata inevitabile. Nel processo sempre in primo grado, tre anni erano stati, invece, inflitti per intestazione fittizia di beni a Vincenzo Torino, che in appello è stato condannato a 4 anni. Anche queste condanne, come chiesto dal procuratore generale, sono state confermate dalla Cassazione.
Parti civili nel processo sono stati Antiracket e Sicindustria Trapani, Libera, il Comune di Castelvetrano e l’associazione “La verità Vive” di Marsala.

Foto di copertina © Epa

Le recensioni di AntimafiaDuemila

L'ULTIMA NOTTE DI ALDO MORO

L'ULTIMA NOTTE DI ALDO MORO

by Paolo Cucchiarelli

'Ecco dove fu ucciso Moro'Esce 'L'ultima notte del...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

by Simona dalla Chiesa

"Un papà con gli alamari" non è una...

SE TU POTESSI VEDERMI ORA

SE TU POTESSI VEDERMI ORA

by Carolina Orlandi

La sera del 6 marzo 2013 David Rossi...


LA MAFIA DOPO LE STRAGI

LA MAFIA DOPO LE STRAGI

by Attilio Bolzoni

Totò Riina è scivolato nella tomba con tutti...

LA CRIMINALITA' SERVENTE NEL CASO MORO

LA CRIMINALITA' SERVENTE NEL CASO MORO

by Simona Zecchi

A quarant’anni dal sequestro e dall’omicidio di Aldo...


B. COME BASTA!

B. COME BASTA!

by Marco Travaglio

"Tutto ciò che ha fatto, anzi ci ha...

GUERRA NUCLEARE

GUERRA NUCLEARE

by Manlio Dinucci

Sembra di vivere nel film "The day after"...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia



quarantanni-di-mafia-agg
Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


il ritorno del principe homeSaverio Lodato
Roberto Scarpinato


IL RITORNO DEL PRINCIPE
La criminalità dei potenti
in Italia



ho ucciso giovanni falcone homeSaverio Lodato

HO UCCISO
GIOVANNI FALCONE

La confessione
di Giovanni Brusca