Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News Cosa Nostra Operazione Dia, confiscati beni ad imprenditore

Mafie News

Operazione Dia, confiscati beni ad imprenditore

lo duca giacomoI pentiti lo indicano come esattore del pizzo
di AMDuemila
Oltre un milione di euro. A tanto ammonta il “tesoretto” composto da ville, terreni, fabbricati, autovetture e conti correnti sequestrati questa mattina dagli uomini della Dia, su ordine del Tribunale Misure di Prevenzione di Palermo, all'imprenditore di Carini Giacomo Lo Duca. Quest’ultimo, arrestato nel 2011 nell'operazione 'Codice Rosso’ con l’accusa di aver intrattenuto rapporti con esponenti della famiglia mafiosa dei Passalacqua, e accusato da diversi pentiti di essere un esattore del pizzo. Inoltre vi sono delle intercettazioni in cui lo stesso partecipa a incontri con mafiosi.
Le indagini economico-patrimoniali svolte dagli investigatori hanno permesso di accertare la sproporzione esistente tra il valore delle disponibilità ed i redditi dichiarati dall'imprenditore, "a conferma della sua pericolosità sociale", sottolinea la Dia. Il provvedimento di confisca è stato firmato dal nuovo presidente della sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Palermo, Raffaele Malizia. Il provvedimento segue il sequestro eseguito nel dicembre 2015 e integrato nel marzo 2017. Due anni fa, Lo Duca era stato già condannato per associazione mafiosa. I giudici delle Misure di prevenzione ripercorrono le accuse mosse nei suoi confronti, la Dia ha poi passato al setaccio il patrimonio, la cui origine risulta incerta.

Immagine tratta da "Giornale di Sicilia"

Le recensioni di AntimafiaDuemila

L'ULTIMA NOTTE DI ALDO MORO

L'ULTIMA NOTTE DI ALDO MORO

by Paolo Cucchiarelli

'Ecco dove fu ucciso Moro'Esce 'L'ultima notte del...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

by Simona dalla Chiesa

"Un papà con gli alamari" non è una...

SE TU POTESSI VEDERMI ORA

SE TU POTESSI VEDERMI ORA

by Carolina Orlandi

La sera del 6 marzo 2013 David Rossi...


LA MAFIA DOPO LE STRAGI

LA MAFIA DOPO LE STRAGI

by Attilio Bolzoni

Totò Riina è scivolato nella tomba con tutti...

LA CRIMINALITA' SERVENTE NEL CASO MORO

LA CRIMINALITA' SERVENTE NEL CASO MORO

by Simona Zecchi

A quarant’anni dal sequestro e dall’omicidio di Aldo...


B. COME BASTA!

B. COME BASTA!

by Marco Travaglio

"Tutto ciò che ha fatto, anzi ci ha...

GUERRA NUCLEARE

GUERRA NUCLEARE

by Manlio Dinucci

Sembra di vivere nel film "The day after"...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia



quarantanni-di-mafia-agg
Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


il ritorno del principe homeSaverio Lodato
Roberto Scarpinato


IL RITORNO DEL PRINCIPE
La criminalità dei potenti
in Italia



ho ucciso giovanni falcone homeSaverio Lodato

HO UCCISO
GIOVANNI FALCONE

La confessione
di Giovanni Brusca