Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Mafie News Cosa Nostra ''L'altrastoria'' ricorda Livatino, il giudice ragazzino

Mafie News

''L'altrastoria'' ricorda Livatino, il giudice ragazzino

radioin livatino26 anni dopo l’attentato fare memoria di un magistrato “credibile”
di AMDuemila
“Quando moriremo, nessuno ci verrà a chiedere quanto siamo stati credenti, ma quanto siamo stati credibili”. Già in queste parole si misura la grande umanità di un magistrato, Rosario Livatino, che aveva ben presente come solo il concorso di tutti avrebbe potuto migliorare e qualificare la nostra democrazia e con essa l'amministrazione della giustizia.
Fu la prima vittima illustre di una stagione, quella degli anni Novanta, nella quale morirono personaggi, servitori dello stato, del calibro di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Libero Grassi, Antonino Scoppeliti.
La storia del “giudice ragazzino” è stata raccontata le scorse settimane nell’ultima puntata del ciclo “L’altrastoria”, in onda ogni terzo mercoledì del mese su Radio In 102 nato sulla cooperazione tra “L’altroparlante”, Scorta civica, ANTIMAFIADuemila ed MP (Movimento Poliziotti Democratici Riformisti). In studio gli speaker de "L'altroparlante", Mauro Faso e Dario Costantino, Aaron Pettinari (ANTIMAFIADuemila), il Segretario Generale Provinciale di MP Giovanni Assenzio e Alfredo Russo, membro di Scorta civica hanno voluto approfondire le varie fasi della vita del magistrato. In collegamento telefonico Salvatore Insenga, editore di Palermo e primo cugino del giudice Livatino.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

ANCHE PER GIOCARE SERVONO LE REGOLE

ANCHE PER GIOCARE SERVONO LE REGOLE

by Gherardo Colombo

La grande avventura della Costituzione nel racconto dell'ex...

LA CASA DI PAOLO

LA CASA DI PAOLO

by Marco Lillo, Sara Loffredi

Lorenzo ha quindici anni, frequenta la seconda liceo...


DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa