Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Di la tua Parla Articolo 21 e Fnsi: no all’estradizione di Assange in un Paese in cui vige la pena di morte. Il padre: ho paura per lui

Di la tua | AntimafiaDuemila

Articolo 21 e Fnsi: no all’estradizione di Assange in un Paese in cui vige la pena di morte. Il padre: ho paura per lui

da articolo21.org
"Sul caso di Julian Assange e di WikiLeaks voglio porre una questione: come si può restare indifferenti alla richiesta di estradizione in un Paese che prevede la pena di morte per il reato di spionaggio? Comunque la si pensi su Assange, non possiamo che essere contrari a questa ipotesi". Così il presidente della Fnsi, Giuseppe Giulietti, ha aperto la conferenza stampa, organizzata da Articolo 21 nella sede del sindacato, alla quale ha preso parte anche il padre di Assange, John Shipton. "Una seconda questione voglio citare, a titolo personale: com’è possibile indignarsi per le rivelazioni di Assange e del team di WikiLeaks e non indignarsi con chi ha ‘ritoccato’ i dossier per scatenare la guerra? Queste persone compariranno mai davanti a un tribunale? Chi vuole processare Assange processerà anche i governanti che hanno ‘truccato’ i dossier per creare consenso alle invasioni?", ha aggiunto Giulietti. Il presidente della Fnsi ha quindi ringraziato il padre di Assange "per la sua disponibilità a non sottrarsi alle domande" e introdotto le relatrici della conferenza stampa. Elisa Marincola, portavoce di Articolo21, ha portato il saluto dell’associazione e quello del portavoce di Amnesty International Italia, Riccardo Noury, impossibilitato a partecipare. Poi Stefania Maurizi, giornalista di Repubblica che ha collaborato con WikiLeaks e segue fin dall’inizio il caso di Assange, ha ripercorso le tappe della vicenda. "Negli ultimi dieci anni ho incontrato una sola volta Julian da uomo libero. Per il suo lavoro è stato costretto a fuggire, a rifugiarsi nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra, dove alla fine è stato arrestato, e ora è in carcere. In questo anno ho visto la sua salute collassare", ha detto. "Se Julian finisce estradato negli Stati Uniti tutti i giornalisti che rivelano crimini di guerra, torture e violazioni dei diritti umani saranno in pericolo", è il monito lanciato da John Shipton. Assange è accusato di spionaggio dal governo di Washington per aver pubblicato cablogrammi diplomatici e documenti riservati sulle attività dell’esercito americano in Iraq e in Afghanistan. La prima udienza del processo sulla richiesta di estradizione dalla Gran Bretagna agli Stati Uniti è fissata per il 25 febbraio prossimo.

Tratto da: articolo21.org

Le recensioni di AntimafiaDuemila

DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa