Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Di la tua Parla Nuovo appello di Bennardo Raimondi: ''Dopo le denunce ho perso tutto. E le istituzioni tacciono''

Di la tua | AntimafiaDuemila

Nuovo appello di Bennardo Raimondi: ''Dopo le denunce ho perso tutto. E le istituzioni tacciono''

raimondi bennardo da facebook 500di AMDuemila
"Ho perso tutto a causa degli usuari, degli strozzini e degli estorsori. Ho avuto il coraggio di denunciare, e ho perso amici e parenti. Peggio di un terremotato". Tramite social l'artista della ceramica, Bennardo Mario Raimondi, torna a lanciare un appello alle istituzioni, alle autorità preposte e alle associazioni tutte, per aver un aiuto di fronte ad una situazione di solitudine che, anno dopo anno, si sta aggravando sempre più. "Dal 2003 la mia famiglia si trova in un grave disagio economico sociale - aggiunge nel video pubblicato su Facebook - Non so io stesso come andare avanti per pagare le bollette e cercare di avere un pò di dignità per la mia famiglia e il mio lavoro. Il mio è un appello disperato, un appello alle istituzioni assenti, ai mezzi televisivi, alle mail. Non ho ancora ricevuto risposte. Si dice denunciate perché non sarete lasciati soli. Ma oggi è così che mi sento. Solo".
Raimondi più volte è stato vittima di usura ma questo non l’ha fermato. Ha denunciato da subito chi lo voleva calpestato e lacerato psicologicamente, ma lui, ha sempre cercato di andare avanti.
Del suo caso se ne sono occupati i media locali e nazionali, poi però il silenzio è tornato ad avvolgere la sua storia. Una storia che nel suo blog viene raccontata con dovizia di particolari (ultimavoce.it) e in cui vengono esposte anche le sue pregiate opere in ceramica.
Adesso però diventa anche difficile andare avanti con il lavoro, e un'attività che, suo malgrado, potrebbe spegnersi definitivamente. "Dopo le minacce e le intimidazioni ho trovato il coraggio di denunciare tutto alle forze dell'ordine e far arrestare i miei strozzini - ha detto in più occasioni Raimondi - Secondo me è importante valorizzare la tradizione culturale e artistica locale, ci sono mestieri che si stanno perdendo nell'indifferenza più totale. Chiedo a chi può e vuole aiutarmi di donare dei soldi affinchè io possa ricominciare. Devo ricomprare degli attrezzi e rimettere in sesto la mia bottega. Inoltre devo poter partecipare a delle fiere per esporre e vendere la mia merce. Ma partecipare alle fiere comporta dei costi di investimento iniziali che non posso sostenere". Parlare della sua storia, far conoscere la sua arte e acquistare i suoi prodotti rappresentano un modo efficace per poter aiutare Raimondi e la sua famiglia.

Info: bennardomarioraimondi.weebly.com

La pagina Facebook

ARTICOLI CORRELATI

Bennardo Raimondi: ''Dopo l'usura, aiutatemi a ripartire'' 

Bennardo Raimondi: ''Io artigiano dimenticato da tutti''

Bennardo Mario Raimondi: il riscatto di una vita attraverso l'arte

Le recensioni di AntimafiaDuemila

GOTHA

GOTHA

by Claudio Cordova

Un'inchiesta che affonda le radici nella storia della...

A CASA NOSTRA

A CASA NOSTRA

by Danilo Guerretta, Monica Zornetta

"Parlare di mafia in Veneto? Ma se qui...


MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa