Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Di la tua Senti Mutolo: ''Parole della concorrente del Gf vip sui pentiti addolorano''

Di la tua | AntimafiaDuemila

Mutolo: ''Parole della concorrente del Gf vip sui pentiti addolorano''

di AMDuemila
Il commento dello storico collaboratore di giustizia

"Tu sei un pentito! Sei un maledetto Buscetta! E io non parlo con i pentiti!”. Sono state le parole della giovane concorrente siciliana del reality show “Grande Fratello VIP”, Clizia Incorvaia che, in un momento di rabbia, ha inveito contro il coinquilino Andrea Denver. Quest’ultimo infatti l’aveva “nominata” e quindi la ragazza era candidata all’uscita dalla casa. “Mi sorprende e mi rattrista che una giovane donna di 33 anni dimostri quanto sia radicata dentro di sé un'immagine negativa del collaboratore di giustizia, quello vero”, ha detto Gaspare Mutolo dopo aver saputo della vicenda. E poi ha continuato spiegando come Tommaso Buscetta è stato il primo a rompere il muro di omertà, il primo a dare un contributo determinante alla lotta alla mafia, un uomo che ha saputo cambiare vita rinnegando definitivamente il proprio passato da malavitoso, ed ha pagato pesantemente le conseguenze della sua decisione assistendo impotente allo sterminio dei familiari”. Mutolo, esternando la sua amarezza per quanto accaduto, ha ricordato che anche lui stesso è “un collaboratore, un pentito, perfettamente consapevole degli errori del passato, ma so anche quanto è difficile percorrere il sentiero del cambiamento. È una rivoluzione interna ed esterna, una totale trasformazione della propria esistenza che implica sacrifici e pesanti rinunce, sopportati però volentieri per amore di giustizia”.
“Mi auguro che le nuove generazioni continuino a percorrere il sentiero già tracciato da tutti quelli che per il cambiamento e la giustizia hanno dato la vita: il sentiero della convivenza civile e della legalità”, ha affermato infine.
In seguito alla pronuncia delle parole di Clizia però è intervenuto il conduttore del programma, Alfonso Signorini, che ha scelto di squalificare la concorrente. La ragazza comunque, prima di lasciare lo show, ha domandato scusa a tutte le famiglie che combattono contro la mafia e anche alla sua famiglia.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

by Mario José Cereghino, Giovanni Fasanella

L’inchiesta condotta dagli autori, basata su anni di...

L'AMORE NON BASTA

L'AMORE NON BASTA

by Luigi Ciotti

Don Luigi Ciotti parla di se stesso attraverso...


CRISI DI CIVILTA'

CRISI DI CIVILTA'

by Noam Chomsky, C. J. Polychroniou

Gli interventi del grande linguista sulla pandemia.«Il più...

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...


INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa