Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Di la tua Senti Basta illegalità, soprusi e violenze a Rancitelli. In piazza contro ogni mafia e criminalità

Di la tua | AntimafiaDuemila

Basta illegalità, soprusi e violenze a Rancitelli. In piazza contro ogni mafia e criminalità

L’attentato incendiario a Rancitelli, rappresaglia per una testimonianza televisiva della realtà che vive una zona di Pescara sempre più ostaggio di violenze, spaccio, racket e comportamenti mafiosi, è la dimostrazione dell’escalation in atto. Un episodio gravissimo e inquietante che viene dopo le aggressioni a due troupe televisive e l’intimidazione al consigliere regionale Pettinari, momenti più eclatanti di violenza e soprusi quotidiani. Aderiamo alla mobilitazione sorta in questi giorni e che scenderà in piazza il 30 novembre. Per gridare con forza la necessità di una lotta titanica che deve essere messa in campo per il ripristino della legalità e della giustizia, di una società che rispetti le regole democratiche e fermi la deriva da far west. E per ribadire l’unica maniera vera e autentica di praticare l’antimafia e commemorare coloro che sono stati assassinati per aver denunciato e lottato contro il terribile cancro criminale che devasta la società abruzzese e italiana tutta. Non ci rassegniamo alla scalata delle classifiche nazionali per reati gravi, al montare dello spaccio, del racket, del malaffare nella gestione dei rifiuti e negli intrecci dei colletti bianchi. E la realtà di Rancitelli è la punta più avanzata di una presenza mafiosa che coinvolge tutta la Regione, come hanno documentato in questi ultimi giorni le ultime novità sulla ricerca di giustizia e verità per Roberto Straccia (senza dimenticare gli intrecci criminali dello spaccio di droga che aleggiano sull’omicidio di Alessandro Neri) e le inchieste sul traffico di droga dalla Campania al carcere di Lanciano e sulla penetrazione delle mafie foggiane nel vastese. Nulla abbiamo da aggiungere a quanto già affermato e denunciato negli ultimi mesi, ai diversi comunicati e dossier che abbiamo firmato. E i cui contenuti oggi rilanciamo con ancora più forza, su Rancitelli, Pescara e tutto l’Abruzzo, portandoli nuovamente all’attenzione pubblica:

2019 anno horribilis delle mafie. A Rancitelli sempre più violenze, si confermano infiltrazioni da Campania e Puglia, mafie dall’est e nigeriane. E tanto altro

http://www.19luglio1992.com/2019-anno-horribilis-delle-mafie-a-rancitelli-sempre-piu-violenze-si-confermano-infiltrazioni-da-campania-e-puglia-mafie-dallest-e-nigeriane-e-tanto-altro/

http://ritaatria.it/Home/tabid/55/EntryId/1066/Abruzzo-2019-anno-horribilis-delle-mafie.aspx

Abruzzo, da Rancitelli al vastese non smettiamo mai di aprire gli occhi su mafie e non solo

http://www.19luglio1992.com/abruzzo-da-rancitelli-al-vastese-non-smettiamo-mai-di-aprire-gli-occhi-su-mafie-e-non-solo/

http://www.ritaatria.it/Home/tabid/55/EntryId/1064/Abruzzo-da-Rancitelli-al-vastese-non-smettiamo-mai-di-aprire-gli-occhi-su-mafie-e-non-solo.aspx

Pescara. Non servono proclami ed esercito ma una reale, capillare azione culturale, sociale e contro il denaro sporco delle mafie e di ogni criminalità

http://www.19luglio1992.com/pescara-non-servono-proclami-ed-esercito-ma-una-reale-capillare-azione-culturale-sociale-e-contro-il-denaro-sporco-delle-mafie-e-di-ogni-criminalita/

http://www.ritaatria.it/Home/tabid/55/EntryId/1063/Non-servono-proclami-ed-esercito-ma-una-reale-capillare-azione-Culturale-sociale-e-contro-il-denaro-sporco-delle-mafie-e-di-ogni-criminalita.aspx

Abruzzo, ricordiamo Paolo Borsellino e Rita Atria aprendo gli occhi e denunciando ogni mafia

http://www.19luglio1992.com/abruzzo-ricordiamo-paolo-borsellino-e-rita-atria-aprendo-gli-occhi-e-denunciando-ogni-mafia/

http://www.ritaatria.it/Home/tabid/55/EntryId/1061/Abruzzo-ricordiamo-Paolo-Borsellino-e-Rita-Atria-aprendo-gli-occhi-e-denunciando-ogni-mafia.aspx

Sull’aggressione a Rancitelli già sta calando l’oblio, per l’Abruzzo è più comodo credere ancora all’isola felice (che non c’è)

http://www.19luglio1992.com/sullaggressione-a-rancitelli-gia-sta-calando-loblio-per-labruzzo-e-piu-comodo-credere-ancora-allisola-felice-che-non-ce/

http://www.ritaatria.it/Home/tabid/55/EntryId/1048/Sull-aggressione-a-Rancitelli-gia-sta-calando-l-oblio-per-l-Abruzzo-e-piu-comodo-credere-ancora-all-isola-felice-che-non-c-e.aspx

Associazione Antimafie Rita Atria

Movimento Agende Rosse “Paolo Borsellino - Giovanni Falcone” Abruzzo

PeaceLink Abruzzo

Le recensioni di AntimafiaDuemila

DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa