Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Di la tua Senti Perché il centrodestra cattura il voto dei mafiosetti

Di la tua | AntimafiaDuemila

Perché il centrodestra cattura il voto dei mafiosetti

de luca cateno bibbia pinocchiodi Franco Di Carlo
Sarà perché l’Italia è un paese senza memoria che il clamore per il personaggio inserito nella lista del centrodestra, eletto e immediatamente arrestato, ha raggiunto un fragore esponenziale.
Parliamo di Cateno De Luca, come fosse il primo degli indagati o pregiudicati messi nelle liste elettorali, per le consultazioni comunali, provinciali o nazionali.
Oramai è consuetudine da almeno 25 anni.
Dai tempi berlusconiani, dai tempi della prima ammucchiata del centrodestra, Forza Italia, Lega, Udc, Alleanza Nazionale, più altri satelliti, ancora tutti presenti, anche se forse le facce sono cambiate, facce di un colore indefinibile.
C’è stato solo un brevissimo periodo, se non ricordo male, in cui hanno prestato attenzione alle liste, perché nel 1992-93, gli anni delle stragi e di Mani Pulite, provavano vergogna ad essere riconosciuti, ad essere chiamati onorevoli, mentre l’Italia stava andando alla deriva.
Ma è durato poco, con nuove facce, sempre di un colore indefinito, quel colore che non conosce la vergogna, tutto è ricominciato come se niente fosse accaduto.
Ministri che hanno affermato (a seguito delle indagini della magistratura) che con la mafia bisogna convivere e, se non lo avessero fermato, sarebbe giunto a sostenere che con la mafia bisognerebbe farci affari.
Dopo altri politici ancora, sempre in campagna elettorale, facevano diventare un boss di Cosa Nostra un eroe e, altri partiti inserivano in lista per il Parlamento soggetti che possono essere definiti con una metafora siciliana “Il più pulito c’ha la rugna”:
Infatti, come in Sicilia, in Campania e in altre regioni, il centrodestra con le ammucchiate vince.
Ma perchè il centrodestra vince ammucchiandosi?
Perché parte della sinistra di una volta, e quella attuale, ha sempre ripetuto che i voti della mafia non li vuole. In questo modo, tutti i piccoli pregiudicati, tutti coloro che hanno problemi con la giustizia e che naturalmente si sentono mafiosetti, votano per i partiti che non li rifiutano, per i soliti problemi di mentalità mafiosa.
Vanno dove trovano porte aperte e dove non vengono ghettizzati.
Vorrei spiegare, sperando di non essere frainteso che, in particolare determinati partiti, hanno incentrato le campagne elettorali con lo slogan “non vogliamo i voti della mafia”.
Sarebbe meglio cambiare, e meglio articolare il pensiero “noi non vogliamo nelle nostre liste personaggi sottoposti a indagini o processi, vogliamo liste pulite e il voto di qualsiasi cittadino che ne abbia diritto”.

Tratto da: articolotre.com

Le recensioni di AntimafiaDuemila

L'ULTIMA NOTTE DI ALDO MORO

L'ULTIMA NOTTE DI ALDO MORO

by Paolo Cucchiarelli

'Ecco dove fu ucciso Moro'Esce 'L'ultima notte del...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

by Simona dalla Chiesa

"Un papà con gli alamari" non è una...

SE TU POTESSI VEDERMI ORA

SE TU POTESSI VEDERMI ORA

by Carolina Orlandi

La sera del 6 marzo 2013 David Rossi...


LA MAFIA DOPO LE STRAGI

LA MAFIA DOPO LE STRAGI

by Attilio Bolzoni

Totò Riina è scivolato nella tomba con tutti...

LA CRIMINALITA' SERVENTE NEL CASO MORO

LA CRIMINALITA' SERVENTE NEL CASO MORO

by Simona Zecchi

A quarant’anni dal sequestro e dall’omicidio di Aldo...


B. COME BASTA!

B. COME BASTA!

by Marco Travaglio

"Tutto ciò che ha fatto, anzi ci ha...

GUERRA NUCLEARE

GUERRA NUCLEARE

by Manlio Dinucci

Sembra di vivere nel film "The day after"...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia



quarantanni-di-mafia-agg
Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


il ritorno del principe homeSaverio Lodato
Roberto Scarpinato


IL RITORNO DEL PRINCIPE
La criminalità dei potenti
in Italia



ho ucciso giovanni falcone homeSaverio Lodato

HO UCCISO
GIOVANNI FALCONE

La confessione
di Giovanni Brusca