Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Di la tua Senti Pino fai un passo indietro. TeleJato non deve finire così

Di la tua | AntimafiaDuemila

Pino fai un passo indietro. TeleJato non deve finire così

telejato redazione retrodi Pietro Orsatti
Caro Pino,
mi trovo a scrivere queste righe con fatica. Una delle cose più difficili che mi sia mai capitato di scrivere. Ma non posso evitare di farlo. Ti conosco da dieci anni, ne abbiamo passate insieme di tutti i colori. Mi sono sempre schierato accanto a te. Sono stato testimone del tuo lavoro, delle tue qualità professionali, del tuo coraggio. Ti sono stato amico, anche se non ci siamo frequentati negli ultimi anni.  E per questo è ancora più urgente e difficile scriverti ora.
Pino, fai un passo indietro. Occupati della tua difesa, della tua vita.
Per una volta non far coincidere totalmente TeleJato con la tua persona. TeleJato, il suo lavoro sul territorio sia come testimonianza che per la qualità delle inchieste che ha prodotto negli anni sulla mafia in una delle aree più ad alta presenza criminale del nostro Paese, è un patrimonio immenso che non va gettato via.
E poi spiega a noi, che ti abbiamo sostenuto in tutti questi anni e a chi ha seguito il tuo formidabile lavoro, che cosa è successo. Noi ti abbiamo sostenuto. Ce lo devi un chiarimento.
L’esperienza di TeleJato deve continuare. Deve sopravvivere alle tue vicende personali. Perché tutti questi anni di lavoro, impegno, buona informazione e speranze non finiscano in questo squallido modo.
Spero che tu riesca a risolvere dignitosamente questo casino, ma questo casino c’è, è enorme e soprattutto non riguarda solo te. Riguarda tutti noi che abbiamo sostenuto e difeso il progetto di TeleJato.
E qui mi rivolgo a chi come me in queste ore si dibatte fra rabbia, sconcerto e dolore. Mi rivolgo a tutti quelli che potrebbero farsi collettivo per garantire la continuità di TeleJato mentre si chiarisce questa bruttissima vicenda. Facciamo un passo avanti noi affiancando Letizia e i ragazzi che sono stati e sono il futuro di TeleJato.
TeleJato deve andare avanti. Con o senza te, Pino.
Pietro

Tratto da: orsattipietro.wordpress.com

Le recensioni di AntimafiaDuemila

NUDDU

NUDDU

by Pietro Orsatti

Un’inchiesta giornalistica senza apparente via di uscita e...

IL PADRINO DELL'ANTIMAFIA

IL PADRINO DELL'ANTIMAFIA

by Attilio Bolzoni

Un siciliano che è “nel cuore” di un...


FIGLI DEI BOSS

FIGLI DEI BOSS

by Dario Cirrincione

Questo è un libro di storie e di...

IL CASO MOBY PRINCE

IL CASO MOBY PRINCE

by Gabriele Bardazza, Francesco Sanna

Per la prima volta in un libro, i...


AMEN

AMEN

by Antonio Ferrari

L’attentato a Giovanni Paolo II e i molti...

LE ULTIME PAROLE DI FALCONE E BORSELLINO

LE ULTIME PAROLE DI FALCONE E BORSELLINO

by Antonella Mascali

Questo libro raccoglie i principali interventi, le interviste,...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

Il pentito della trattativa e il potente PrincipeI...

LA MAFIA DEI PASCOLI

LA MAFIA DEI PASCOLI

by Nuccio Anselmo, Giuseppe Antoci

Milioni di euro guadagnati per anni in silenzio...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa