Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Di la tua Senti Rocco Chinnici, ‘Palermo come Beirut': così titolavano i giornali 32 anni fa

Di la tua | AntimafiaDuemila

Rocco Chinnici, ‘Palermo come Beirut': così titolavano i giornali 32 anni fa

battaglia-letizia-strage-chinnicidi Maurizio Artale - 28 luglio 2015
Anche quest’anno siamo alla vigilia della Commemorazione della strage di Via Pipitone Federico, primo attentato che inaugurò la fase stragista della mafia, usando un’auto bomba e non vi è un articolo che ne ricordi la ricorrenza, né carta stampata, né notizie on line, solo un piccolo articolo sul Giornale di Sicilia di domenica scorsa che elenca le manifestazioni che il Comune di Misilmeri ha organizzato in ricordo del giudice Rocco Chinnici.

Anche questo omicidio viene derubricato dai mezzi di informazione e da alcune istituzioni, come vittima di serie B, come lo sono tante altre, Basile, Zucchetto, Cassarà, Giuliani, D’Agostino, Montalto, Costa, Giaccone, Livatino, Saetta, Scaglione, Terranova, Fava, Alfano, solo per citarne alcuni.

Oggi per fortuna la mafia non mette più le bombe nelle strade di Palermo per eliminare uomini retti e giusti che non si sono fermati davanti alla sua avanzata, ma negli ultimi 50 anni ha disseminato la storia della Sicilia di “mine antiricordo”.

Il Centro di Accoglienza Padre Nostro il 29/07/2015 alle ore 09.00 in via Pipitone Federico parteciperà alla commemorazione in ricordo di un grande uomo ed un grande giudice, Rocco Chinnici, trucidato insieme a Mario Trapassi, Salvatore Bartolotta e Stefano Li Sacchi. Tale partecipazione ha inoltre il senso di lenire l’amarezza dei suoi familiari per la solitudine nella quale ogni anno si ritrovano in occasione della manifestazione.

Né la mafia né le istituzioni deviate riusciranno a cancellarne mai la memoria. Non ci sarebbero riusciti neanche se lo avessero ucciso il 15 agosto.

Credo che oggi più che mai ci sia la necessità che il Capo dello Stato istituisca “Il giorno della memoria”, per ricordare tutte le vittime della mafia; un giorno in cui la Sicilia tutta si fermi per 24 ore ad onorare i suoi martiri e riflettere sul fatto che, grazie al loro martirio, noi ancora godiamo di “sprazzi di libertà”.

Abbiamo il dovere di chiederlo a gran voce, affinché non ci siano più ricorrenze di serie A e ricorrenze di serie B.

Tratto da: ilfattoquotidiano.it

Foto © Letizia Battaglia

Le recensioni di AntimafiaDuemila

L'AMORE NON BASTA

L'AMORE NON BASTA

by Luigi Ciotti

Don Luigi Ciotti parla di se stesso attraverso...

CRISI DI CIVILTA'

CRISI DI CIVILTA'

by Noam Chomsky, C. J. Polychroniou

Gli interventi del grande linguista sulla pandemia.«Il più...


LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa