Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Incontri ''Fondata sul lavoro. L'impresa dopo il processo Aemilia'' - Carpineti, 7 Dicembre

Ci vediamo a...

''Fondata sul lavoro. L'impresa dopo il processo Aemilia'' - Carpineti, 7 Dicembre

20191207 fondata su lavoro impresa dopo processo aemiliaIl 7 dicembre a Carpineti (Reggio Emilia), dalle ore 14.45, in via Alpini 1, Parco Matilde si cercherà di fare il punto dell’attuale situazione rispetto all’impresa, al lavoro e ciò che, a tal proposito, è scaturito dal processo Aemilia. Condurrà l’incontro Enrico Tidona, giornalista della Gazzetta di Reggio Emilia, i relatori saranno: Paolo Bonacini, giornalista, inviato al processo Aemilia per la CGIL, scrittore (l’ultimo suo libro: “Le cento storie di Aemilia”); Enrico Bini, sindaco di Castelnovo ne’ Monti, già imprenditore e presidente della Camera di commercio; Marco Cassinadri, neoeletto nel Direttivo nazionale di Avviso Pubblico, la rete contro le mafie, presidente del Consiglio Comunale di Casalgrande, Responsabile del personale in una azienda ceramica.
A Carpineti (Reggio Emilia) il 7 dicembre si parlerà della situazione delle imprese in Emilia, nel Nord e nel territorio di Reggio Emilia. Sono passati gli anni. Le mafie hanno iniziato un’altra guerra. Uccidendo, facendo stragi, volendo far scomparire le persone più valorose che l’hanno combattuta, solo alcuni nomi: Rocco Chinnici, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino. Una lunga, lunghissima lista di persone integre. Poi il silenzio mentre le mafie si infiltrano nelle istituzioni, nei territori del Nord. ‘La ‘ndrangheta diventa servizio’ si dirà. Il processo Aemilia, il cui 1° grado si è svolto a Reggio Emilia, svela, anche ai più renitenti, l’attuale situazione che non è solo cambiata. È stravolta. Troppi imprenditori hanno chiesto aiuto alle mafie e qui da noi, alla ‘ndrangheta. Perché questo? Per quale bisogno? Davvero c’è stata ingenuità? Ci sono oltre a responsabilità individuali, anche responsabilità collettive? Cosa si può fare adesso? L’economia è in ginocchio.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


UN EROE BORGHESE

UN EROE BORGHESE

by Corrado Stajano

L'Italia degli anni settanta è l'Italia della loggia...

ECONOMIA DROGATA

ECONOMIA DROGATA

by Giorgio Malfatti di Monte Tretto

La criminalità organizzata dedita al narcotraffico ha portato...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa