Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Ci vediamo a...

Prima Conferenza internazionale contro tutte le mafie in Slovacchia - Trnava, 11 e 12 Novembre

A cura di Stampa Romana
L'11 e il 12 novembre doppio appuntamento su iniziativa della giornalista Maria Grazia Mazzola

Da un'iniziativa dell'inviata del Tg1 Maria Grazia Mazzola, con le famiglie Kuciak-Kusnirova, con l’avvocato Roman Kvasnica che segue l’inchiesta sugli omicidi, la conferenza è organizzata dal Presidente della Regione di Trnava dove sono stati assassinati il reporter investigativo di Aktuality e la sua compagna, ragazzi che avrebbero dovuto sposarsi.
Doppio appuntamento l'11 e il 12 novembre al Teatro di Trnava (Slovacchia).
Ci sarà la partecipazione straordinaria del Procuratore Nazionale Antimafia Cafiero de Raho e di don Luigi Ciotti di Libera.
La Conferenza è sostenuta dall’Ambasciata d’Italia a Bratislava e dalle maggiori Testate Giornalistiche slovacche: Actuality, il settimanale per il quale lavorava Kuciak, Sme, Dennik N e altre.
Ci saranno testimonianze inedite.
Si tratta di promuovere una cultura antimafia in Europa, di promuovere la collaborazione giudiziaria soprattutto nei Paesi con democrazie deboli e sostenere le famiglie e la società civile nella ricerca della verità. In questi giorni 170 magistrati slovacchi hanno invitato i colleghi sospettati di corruzione e infiltrazioni mafiose,a dimettersi. La società civile scende in piazza costantemente, questo perché Jan Kuciak ha scoperchiato anche da morto una rete di complicità, mafie e corruzione.
Rimangono da accertare le complicita’ politiche che hanno coperto l’impero di Nino Vadalà condannato di recente a 9 anni e 4 mesi per traffico internazionale di droga - oggetto dell’ultima inchiesta mai conclusa di Jan Kuciak. Sugli omicidi è stata accertata la responsabilità di un gruppo di fuoco e come mandante, il faccendiere Marian Kocner, tutti in carcere.

Tratto da: stamparomana.it

ARTICOLI CORREALTI

Nuovi elementi sull'omicidio di Jan Kuciak. Foto dimostrano che ''era stato pedinato''

Ricordando Ján Kuciak, un giornalista coraggioso

Caso Kuciak, interprete accusata di essere la mandante del delitto