Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Incontri ''Paolo Borsellino e Rita Atria in terra di 'Ndrangheta'' - Montecchio Emilia, 27 Luglio

Ci vediamo a...

''Paolo Borsellino e Rita Atria in terra di 'Ndrangheta'' - Montecchio Emilia, 27 Luglio

20190724 borsellino atria montecchio emiliaIn collaborazione con il Comune di Montecchio Emilia (RG), sabato prossimo, 27 luglio, dalle ore 20,45, si terrà al piano terra del castello medievale in Piazza della Repubblica 18 del l'incontro pubblico: "Paolo Borsellino e Rita Atria in terra di 'Ndrangheta".
Saranno presenti: Piera Aiello, testimone di giustizia, cognata di Rita Atria, parlamentare, membro della commissione antimafia, Rossella Canadè, giornalista, inviata per la Gazzetta di Mantova al processo Pesci, scrittrice e autrice del libro "Fuoco criminale", Paolo Bonacini, giornalista, inviato al processo Aemilia per la CGIL di Reggio Emilia, autore del libro "Le Cento storie di Aemilia".
Rita Atria, 17enne, testimone di giustizia insieme a Piera, denunciò la propria famiglia e il contesto mafioso in cui viveva e fece arrestare boss della mafia di Partanna. Il giudice era Paolo Borsellino. Dopo la strage di Via D'Amelio dove il giudice fu ucciso con 5 persone della scorta, Rita si tolse la vita.
Questo evento vuole ricomporre per una serata questa triade: Paolo Borsellino, Rita Atria, Piera Aiello. Con la voce e il racconto di Piera.
Uniremo a questa parte situazioni di adesso nel nostro territorio. In un territorio dove la ‘ndrangheta fa affari, fa ville e ci vive. “La droga?” dice Antonio Valerio, collaboratore di giustizia al processo Aemilia, "è come avere i soldi in tasca". Crediamo che oltre alla rabbia ci si debba unire per combattere insieme questa battaglia. Ce lo diranno in questa serata due giornalisti prestigiosi e limpidi, due inviati ai più grossi processi del nord Italia: Rossella Canadè e Paolo Bonacini. A Mantova e a Reggio Emilia la cosca è la stessa, solo gli affiliati ogni tanto cambiano.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

GOTHA

GOTHA

by Claudio Cordova

Un'inchiesta che affonda le radici nella storia della...

A CASA NOSTRA

A CASA NOSTRA

by Danilo Guerretta, Monica Zornetta

"Parlare di mafia in Veneto? Ma se qui...


MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa