Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Incontri Informazione sotto minaccia. Il Premio Morrione torna a Torino. 25-27 Ottobre

Ci vediamo a...

Informazione sotto minaccia. Il Premio Morrione torna a Torino. 25-27 Ottobre

premio morrione logoGiovedì 11 ottobre è stato presentato al Circolo dei lettori di Torino il programma delle tre giornate di premiazione del Premio Roberto Morrione per il giornalismo investigativo che si terranno da giovedì 25 a sabato 27 ottobre nel capoluogo piemontese. Gli eventi sono promossi dall’associazione Amici di Roberto Morrione, dalla Rai, dal Consiglio Regionale del Piemonte, dalla Regione Piemonte, dall’Otto per Mille della Chiesa Valdese.
Gli incontri sono tutti gratuiti e aperti al pubblico fino ad esaurimento dei posti in sala e alcuni riconoscono crediti formativi ai giornalisti e agli studenti universitari.
“Informazione sotto minaccia” sarà il tema delle tre giornate, che saranno ricche di conferenzeincontri di formazioneproiezionitavole rotondedibattiti con la partecipazione di giornalisti in prima persona vittime di minacce, violenze, intimidazioni. Il video spot è online su youtu.be.



Si comincia giovedì 25 ottobre alla Scuola Holden dove, dalle 18 alle 20, verranno presentate le quattro inchieste finaliste e il nuovo bando del Premio Morrione con la partecipazione di tutti i finalisti (Francesca Candioli, Veronica Di Benedetto Montaccini, Flavia Grossi, Madi Ferrucci, Roberto Persia, Marco Carlone, Elena Pagliai, Daniela Sestito, Lorenzo Pirovano, Giovanni Sacchi), dei loro tutor (Amalia De Simone, Celia Guimaraes, Paolo Mondani, Federico Ruffo, Giulio Vasaturo, Stefano Lamorgese, Francesco Cavalli, Pietro Ferri) e di Ilvo Diamanti, professore Scienze Politiche dell’Università di Urbino. Marino Sinibaldi, direttore di Radio 3 Rai, conduce l’incontro. Dalle 18 alle 19, al Sermig, Ezio Mauro presenta il suo libro “L’Uomo Bianco” nell’ambito di Giorni Selvaggi II. In cammino verso maggio e in collaborazione con Fondazione Circolo dei lettori, COLTI Consorzio Librerie Torinesi Indipendenti, Scuola Holden Storytelling & Performing Arts, Biblioteche Civiche Torinesi e TorinoReteLibri.
La sera, dalle 21 alle 23, al Circolo della Stampa, si terrà l’incontro #NoiNonArchiviamo - Ilaria Alpi, quale giustizia? in collaborazione con Ordine dei giornalisti, FNSI, Articolo21, Associazione Stampa Subalpina, Festival della Criminologia, con Mara Filippi Morrione, portavoce ass. Amici di Roberto Morrione, Alberto Sinigaglia, presidente Ordine dei giornalisti Piemonte, Stefano Tallia, segretario ass. Stampa Subalpina, Giuseppe Giulietti, presidente FNSI e della giuria Premio Morrione, Mariangela Gritta Grainer, già presidente ass. Ilaria Alpi, Luciano Scalettari, giornalista Famiglia Cristiana, Maurizio Torrealta, giornalista, scrittore, direttore Scuola di giornalismo Lelio Basso. La serata sarà arricchita da un intervento video dell’attore e scrittore Moni Ovadia. Modera Gian Mario Gillio, giornalista e portavoce Circolo Articolo 21 Piemonte.
Venerdì 27 ottobre la giornata si apre alle 7.30 con la diretta dal Circolo dei lettori della trasmissione Radio Anch’io di Radio 1 Rai condotta da Paolo Salerno che intervisterà i finalisti del Premio Morrione. Sempre al Circolo si terranno subito dopo due momenti formativi con il riconoscimento di crediti da parte dell’Ordine dei Giornalisti: il primo dalle 10 alle 11.30 Gli algoritmi dei giganti” a cura di Celia Guimaraes, giornalista di Rainews24 e tutor del Premio Morrione, e il secondo dalle 11.30 alle 13Spremute di numeri” con Lorenzo Di Pietro, giornalista di Report Rai 3. I lavori riprendono alle 15 nell’Aula B2 nel Campus Einaudi dell’Università di Torino con “Come il digitale cambia il fare giornalismo. Il Caso fanpage” , il workshop formativo che riconosce crediti agli studenti, con Francesco Piccinini, direttore di Fanpage.ite il cronista per sempre Sandro Ruotolo che realizza inchieste proprio per fanpage. Modera Federico Ruffo, inviato di Report Rai 3, conduttore e tutor del Premio Morrione.
La tavola rotonda “Giornalisti sotto minaccia”, dalle 18 alle 20, vede la partecipazione di tre giornalisti che hanno vissuto sulla propria pelle intimidazioni e violenze: Paolo Borrometi, presidente Articolo21, Giornalista Tv2000, direttore LaSpia.it, Amalia De Simone, videoreporter d’inchiesta Corriere.it e tutor Premio Morrione, Federico Gervasoni, giornalista La Stampa. Il magistrato Gian Carlo Caselli partecipa all’incontro che verrà moderato da Lorenzo Frigerio, coordinatore LiberaInformazione.
Dalle 21 alle 23, sempre al Circolo dei lettori, Carlo Verna, presidente Ordine dei Giornalisti Nazionale, introduce la seconda serata dal titolo “Non erano eroi ma giornalisti” con il reading teatrale di e con Lirio Abbate, vice direttore L’Espresso, e l’intervento di Luigi Ciotti, presidente Libera Associazioni Nomi e Numeri contro le mafie.
Sabato 27 ottobre sono Giovanni Baldini della redazione Patria Indipendente dell’ANPI nazionale e Giovanni Tizian, giornalista L’Espresso, ad aprire i lavori al Circolo dei lettori con due incontri formativi: il primo “La galassia nera nella pancia di Facebook: un caso di scuola” dalle 10 alle 11.30 e il secondo “Le inchieste scomode” dalle 11.30 alle 13.
Serena Bortone, 
giornalista e conduttrice Agorà Rai 3, modera dalle 15 alle 17 il dibattito “La politica minaccia il giornalismo” con Sara Bentivegna, docente di Comunicazione Politica, La Sapienza Università di Roma, Stefano Feltri, vice direttore Il fatto quotidiano, Massimo Giannini, direttore Radio Capital, Jacopo Iacoboni, giornalista La Stampa. A seguire Carlo Fornaro, fondatore e CEO di Scomunicare, Riccardo Iacona, autore e conduttore Presadiretta Rai 3, Paolo Mondani, giornalista Report Rai 3 e tutor Premio Morrione, prendono la parola nell’incontro “L’economia minaccia il giornalismo” moderato da Andrea Vianello, giornalista Rai 3, durante il quale interverrà, in collegamento da Roma, Sigfrido Ranucci, autore, conduttore Report Rai 3.
Alle 20 i finalisti del Premio Morrione saranno in collegamento con il Festival Eurovisioni in corso all’Accademia di Francia a Roma insieme al direttore di Rainews24, Antonio Di Bella e Marino Sinibaldi.
Dalle 21 alle 23
 di sabato 27 ottobre al Piccolo Regio si svolgerà la serata finale di premiazione dei vincitori della 7° edizione del Premio Morrione e del Premio Baffo Rosso, fatta di musica, parole, immagini dedicate al giornalismo investigativo e all’informazione sotto minaccia. Verrà anche assegnato il Premio Vera Schiavazzi - seconda edizione. Mattatore sarà Marino Sinibaldi e si avvicenderanno sul palco Roberto Amen, giornalista Rai, Paola Barretta, ricercatrice senior Osservatorio di Pavia, Mauro Biani, vignettista, illustratore e scultore, Maria Bonafede, pastora valdese a Torino e già moderatora della Tavola valdese, Giulio Cavalli,  attore, scrittore, regista teatrale, Giovanni Celsi, presidente ass. Amici di Roberto Morrione, Riccardo Iacona, autore e conduttore Presadiretta Rai 3, Corradino Mineo, giornalista, Andrea Vianello, giornalista Rai 3, Dario Vergassola, conduttore e autore televisivo. L’artista Saba Anglana arricchirà la serata con le sue musiche.

Contatti Stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il Premio Roberto Morrione per il giornalismo investigativo è promosso dall’associazione Amici di Roberto Morrione, dalla Rai, dal Consiglio Regionale del Piemonte, dalla Regione Piemonte e dall’Otto per Mille della Chiesa Valdese con il contributo della Fondazione CRT, della Compagnia San Paolo, della Fondazione Circolo dei lettori, della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, dell’UsigRai, di IND.  Il Premio ha ricevuto il Patrocinio della Città di Torino, dell’Università di Torino, dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte, dell’Associazione della Stampa Subalpina.
Sono media partner Rainews24, Rai Italia, Rai Radio1, Rai Radio3, TGR, La Repubblica, La Stampa, Riforma.it, Radio Beckwith, Agenzia Dire, Fanpage.it, Corriere Torino.
Il premio è realizzato in collaborazione con Prix Italia, Rai Teche, Report, Articolo21, Eurovisioni, Il Journal, Italian Contemporary Film Festival-Toronto, Imbavagliati, I Siciliani, LiberaInformazione, Libera Piemonte, Master giornalismo Giorgio Bocca-Università di Torino, Osservatorio di Pavia, Premio Città di Sasso Marconi, Premio Vera Schiavazzi, Scuola di giornalismo Lelio Basso, Tavola della Pace, UCSI.

Per maggiori info: premiorobertomorrione.it

Facebook: facebook.com/PremioRobertoMorrione

Twitter: twitter.com/premiomorrione

Instagram: instagram.com/PremioMorrione

Tratto da: articolo21.org

Le recensioni di AntimafiaDuemila

UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


UN EROE BORGHESE

UN EROE BORGHESE

by Corrado Stajano

L'Italia degli anni settanta è l'Italia della loggia...

ECONOMIA DROGATA

ECONOMIA DROGATA

by Giorgio Malfatti di Monte Tretto

La criminalità organizzata dedita al narcotraffico ha portato...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa