Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Incontri ''Le parole della mafia, le parole della giustizia'' - Caltanissetta, 9 Maggio

Ci vediamo a...

''Le parole della mafia, le parole della giustizia'' - Caltanissetta, 9 Maggio

20180509 parole della mafia le parole giustiziaL’agevolazione o il contrasto della criminalità organizzata attraverso il linguaggio
Nel giorno in cui si ricordano la morte di Aldo Moro e di Peppino Impastato, il 9 maggio alle ore 16 presso l’Aula Saetta e Livatino del Palazzo di Giustizia di Caltanissetta, la Scuola della Magistratura, la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Palermo e l’Ordine degli avvocati di Caltanissetta propongono una giornata di riflessione e studio sull’uso del linguaggio in ambito criminale e in ambito giudiziario.
Si parlerà in particolare della mafia, di come il silenzio e il linguaggio di questa pericolosa associazione possa cementare gli assetti organizzativi e occultare all’esterno le sue dinamiche e di come i suoi gesti e le sue parole devono essere compresi per penetrare nelle logiche della criminalità.
Si discuterà anche di come attraverso un linguaggio appropriato si possa fare effettivo contrasto alla mafia e di come talvolta, invece, le parole usate in prospettiva antimafia siano inadeguate, insufficienti o vuote.
Introdurranno i lavori il dott. Giovanbattista Tona referente della Scuola della Magistratura e l’avv. Pierluigi Zoda, Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Caltanissetta.
Quindi con una relazione dal titolo “Il nome della Cosa. Nominare la mafia fra auto ed etero-rappresentazioni” avvierà il confronto il prof. Giuseppe Paternostro, ricercatore di Linguistica italiana presso l’Università di Palermo e autore del recente studio “Il linguaggio mafioso. Scritto, parlato, non detto”.
Seguirà l’intervento dell’Avv. Vincenzo Gervasi, già difensore di parte civile della famiglia Impastato, che con una relazione dal titolo “La lingua dell’antimafia?”, porrà degli interrogativi sulla possibilità stessa che chi pretende di contrastare la criminalità anche sul piano sociale possa avere un suo specifico vocabolario.
Concluderà il giornalista di “Repubblica”, Attilio Bolzoni, già autore nel 2008 di un famoso libro intitolato “Parole d'onore”, che relazionerà su un’interessante alternativa: “Combattere la mafia a parole o combattere la mafia con le parole”.
Coordinerà i lavori la prof.ssa Marina Castiglione,  docente di Linguistica italiana all’Università di Palermo.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa