Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Incontri Presentazione del libro "Paolo Borsellino. L'uomo giusto" - 24 Giugno, Palermo

Ci vediamo a...

Presentazione del libro "Paolo Borsellino. L'uomo giusto" - 24 Giugno, Palermo

20160624 presentazione paolo borsellino uomo giusto palermoSi intitola “Paolo Borsellino. L’uomo giusto”, ed è il racconto della lotta di un uomo giusto come il giudice ucciso nella strage di via d’Amelio il 19 luglio di 25 anni fa insieme assieme ai suoi cinque agenti di scorta, Emanuela Loi, Claudio Traina, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Agostino Catalano, racconto a cura della giornalista Alessandra Turrisi.

Il volume sarà presentato il 24 giugno alle 17.30, alla Biblioteca comunale di Palermo, lo stesso luogo dove, il 25 giugno del 1992, il giudice Borsellino fece il suo ultimo, celebre intervento. Alla presentazione ci saranno, oltre l’autrice, Manfredi Borsellino, il presidente della corte di appello di Palermo, Matteo Frasca, e il consigliere della corte di Appello di Salerno, Diego Cavaliero. A introdurre l’incontro sarà la giornalista Fernanda Di Monte.
Nel libro Turrisi ha dato voce a un coro di testimonianze in gran parte inedite, prediligendo coloro che, pur restando in disparte in questi 25 anni hanno custodito il loro ricordo personale come un tesoro prezioso da rivelare solo oggi.
“La mafia è cosa complicata. Endemica e omertosa, radicata e violenta – si legge – La mafia è Cosa Nostra. Ma è anche la storia di chi la mafia l’ha voluta stanare e combattere, nelle piccole realtà di provincia come nei traffici internazionali di droga, armi e di immensi capitali. La storia di uomini giusti come fu Paolo Borsellino. Padre e marito affettuoso e autorevole, amico onesto e sincero, ironico e protettivo, uomo di fede, magistrato rigoroso, instancabile, ma contemporaneamente attento alla persona che aveva davanti, fosse anche un criminale incallito”.

ANSA

Le recensioni di AntimafiaDuemila

DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa