Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Incontri Presentazione del libro ''Il bandito della guerra fredda'' - Pesaro, 5 Maggio

Ci vediamo a...

Presentazione del libro ''Il bandito della guerra fredda'' - Pesaro, 5 Maggio

20170505 pres il bandito guerra freddaVenerdì 5 maggio 2017 alle ore 17.30 presso la Biblioteca Bobbato / ISCOP di Pesaro verrà presentato il libro Il bandito della guerra fredda (Imprimatur editore 2017) di Pietro Orsatti. L'incontro sarà introdotto da Donato Romito (Alternativa Libertaria). Sarà presente l'autore.

Sarebbe ingenuo e riduttivo credere che il fascismo sia stato sconfitto definitivamente, militarmente e politicamente, seppellito e rimosso, quel 25 aprile del 1945.
Il rinnovare, ogni anno, manifestazioni e celebrazioni per quella data non ha mai avuto il mero significato della ritualità istituzionale o della memoria delle vittime e degli eccidi perpetrati dai nazifascisti, quanto soprattutto quello della assunzione di costante vigilanza quotidiana e denuncia storica sul fascismo e sui post-fascisti che nelle istituzioni repubblicane si sarebbero inseriti come metastasi, compiendo un percorso eversivo che dall'indomani del 25 luglio 1943 li porterà a tramare contro la nascente Repubblica e contro il movimento dei lavoratori, per tutti i decenni post-bellici fino alle giornate di Genova 2001.
Nel suo ultimo lavoro ‟Il bandito della Guerra Freddaˮ, Pietro Orsatti ripercorre questa storia in occasione del 70° anniversario della strage di Portella della Ginestra, perpetrata il Primo Maggio 1947: strage fascista, strage mafiosa, strage di Stato.
Offrendo ai lettori ed alle lettrici un repertorio di fonti relative a documenti desecretati dagli archivi dei servizi segreti statunitensi e britannici, Orsatti ci guida nell'inchiesta che inserisce Salvatore Giuliano, il bandito fascista e mafioso responsabile / capro espiatorio della strage di Portella della Ginestra, nella fitta rete di trame internazionali e nazionali, di interessi statunitensi ad usare criminali di guerra fascisti, per contrastare in Italia l'affermazione di un poderoso movimento di massa e di classe, popolare e sindacale, nonché la crescente influenza del Partito Comunista, visto come emissario dell'URSS.
Il ‟peccato originale della Repubblicaˮ, che sta alla base di tutte le nefandezze (repressione, eccidi, stragi, depistaggi) di Stato - usando la mafia o i suoi propri bracci armati - succedutesi in questi decenni, viene commesso - secondo Orsatti - proprio quel Primo Maggio del 1947 a Portella della Ginestra. Un'ipoteca sul futuro del Paese, che abbiamo pagato con centinaia di morti, perché i fascisti non sono mai stati espiantati dal tessuto statale repubblicano.
Il 25 aprile 1945, l'Italia si liberò dei nazisti tedeschi. Non dei nazifascisti italiani.
La presentazione è un'iniziativa di Alternativa libertaria in collaborazione con ISCOP, Biblioteca Bobbato, ANPI, e rientra nell'ottava edizione della rassegna ‟Una mattina mi son svegliato...ˮ (info: Facebook ANPI Leda Antinori).
I docenti che si iscriveranno potranno richiedere un attestato di partecipazione. Per le iscrizioni, inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando dati anagrafici, istituto di appartenenza e numero telefonico.

Pietro Orsatti ha collaborato per numerose testate giornalistiche italiane ed estere occupandosi di ambiente, società, mafie e esteri. Ha lavorato presso il gruppo parlamentare verde e in associazioni ambientaliste come Legambiente e Friends of the Earth. Ha realizzato progetti web e campagne per ActionAid, Anci, Un ponte per…, Ricerca e Cooperazione. Ha pubblicato, fra gli altri, per ‟Diarioˮ, ‟Il manifestoˮ, ‟Agenzia Direˮ, ‟L’Unitàˮ, Editoriale la Repubblica, ‟Cartaˮ, ‟La Nuova Ecologiaˮ, ‟Reporterˮ, ‟Arancia Bluˮ, ‟Modusˮ, ‟Liberazioneˮ, ‟Rassegna Sindacaleˮ, ‟Avvenimentiˮ, ‟Left/Avvenimentiˮ, ‟Liberazioneˮ, ‟Terraˮ, ‟AntimafiaDuemilaˮ, ‟Dazebao Newsˮ, ‟Roma Reportˮ, ‟Peace Reporterˮ, ‟I Siciliani giovaniˮ, ‟Agoravoxˮ. Ha collaborato con Rai, Telesur, RedeBras e RadioPop, Radio Città Futura, Arcoiris.tv. E’ stato fondatore del progetto editoriale de ‟Gli Italianiˮ. Ha realizzato numerosi documentari e ha scritto per il teatro e curato la regia di alcuni spettacoli. Ha pubblicato nel 2009, per la casa editrice Socialmente, il libro ‟A schiena drittaˮ; con Coppola editore ‟L’Italia cantata dal bassoˮ (2011) e ‟Segreto di Statoˮ (2012); con Errant Editions gli ebook ‟Roma – un reportageˮ e ‟Utopia Brasilˮ e altri due ebook ‟Il lampo verdeˮ e ‟L’Era Alemannaˮ in self publishing. Ha pubblicato nel febbraio 2014 con Floriana Bulfon il libro inchiesta ‟Grande Raccordo Criminaleˮ per Imprimatur e sempre per la stessa casa editrice ‟Roma bruciaˮ (2015), ‟In morte di Don Masinoˮ (2016).

Tratto da: facebook.com/pietro.orsatti/posts/10216510092491820

Le recensioni di AntimafiaDuemila

UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


UN EROE BORGHESE

UN EROE BORGHESE

by Corrado Stajano

L'Italia degli anni settanta è l'Italia della loggia...

ECONOMIA DROGATA

ECONOMIA DROGATA

by Giorgio Malfatti di Monte Tretto

La criminalità organizzata dedita al narcotraffico ha portato...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa